Spese pazze della Regione, Agostinelli (M5S): "Aspettiamo fiduciosi il corso delle indagini"

"Aspettiamo fiduciosi il corso delle indagini. Solo a leggere l'elenco e la tipologia delle spese rimborsate ci prende una sana "rabbia" nel vedere così usata la cosa pubblica". Queste le parole della Agostinelli riguardo le "spese pazze" della Regione

Donatelle Agostinelli

Anche il Movimento Cinque Stelle è intervenuto dopo la chiusura delle indagini da parte della Procura, riguardo le "spese folli" dei gruppi consiliari della Regione. Queste le parole di Donatella Agostinelli:

"Sarebbero in corso, in queste ore, le notifiche di chiusura delle indagini per sessantuno consiglieri regionali della attuale e della precedente legislatura, compresi il Presidente e Vicepresidente della giunta. Si parla di peculato, concorso in peculato e, addirittura, di una ipotesi di truffa. Sì perché non esistono solo gli "scontrini" del M5S per le restituzioni alla collettività del surplus degli stipendi ma anche quelli dei politicanti nostrani che, al contrario, secondo la GdF, sarebbero serviti per mettere le mani, in maniera non chiara, sui fondi dei gruppi consiliari! Il fenomeno, però, è diffuso su larga scala, per par condicio, perché pecunia non olet a livello nazionale.

Non si spreca nulla, o meglio, non si lascia nulla. Cene, mimose, rimborsi, libri..tanto al tavolo di Pantalone si mangia allegramente e, soprattutto, trasversalmente, così che non ci siano sensi di colpa. Aspettiamo fiduciosi il corso delle indagini. Tuttavia, ora solo a leggere il lungo elenco e la tipologia delle spese rimborsate ci prende una sana "rabbia" nel vedere così usata la cosa pubblica ma anche un incontenibile moto di orgoglio per la nostra diversità con la consapevolezza di quando sia importante sostituire questi "personaggi" con persone capaci motivate ed oneste."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento