«Limitiamo di molto la caccia» e il consigliere regionale lancia il referendum

«A mio avviso poi spetterebbe ad un'associazione apolitica e apartitica il compito di prendere l'iniziativa e portarla avanti prendendo spunto dalla mia proposta» ha detto Busilacchi

Foto di repertorio

Un referendum per limitare fortemente la caccia nelle Marche. E' la proposta del consigliere regionale Gianluca Busilacchi (Art.1-Mdp) che, tramite l'Agenzia DIRE, ha fatto sapere che sta valutando la possibilita' di promuovere un referendum regionale per limitare, nelle Marche, l'attivita' venatoria. L'ex dem ora sta valutando la fattibilita' del percorso da un punto di vista normativo.

«Sono passati 28 anni dal referendum sulla caccia che per poco mancò il quorum - spiega Busilacchi - Sono intenzionato a iniziare a studiare la possibilita' di un referendum regionale. Che non potra' del tutto abolirla ma fortemente limitarla. Non sono per l'abolizione per quanto sia contrario alla caccia ma credo vada limitata. La maggioranza? Il resto della maggioranza sarà contraria temo, ma noi dobbiamo rispondere alle istanze della maggior parte dei marchigiani che sono per tutelare l'ambiente».

Busilacchi e' pronto a sostenere chiunque voglia portare avanti questa battaglia. «A mio avviso poi spetterebbe ad un'associazione apolitica e apartitica il compito di prendere l'iniziativa e portarla avanti prendendo spunto dalla mia proposta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento