Piazza D’Armi: botta e risposta tra assessori e opposizione

Botta e risposta sula variante urbanistica che permetterà il project financing di piazza D'Armi tra gli assessori Maiolini e Giaccaglia ed il consigliere comunale Pdl Daniele Berardinelli

Ancona, Piazza D'Armi durante il mercato

Botta e risposta sula variante urbanistica che permetterà il project financing di piazza D’Armi tra l’amministrazione comunale (assessori Maiolini e Giaccaglia) e opposizione (consigliere comunale Daniele Berardinelli).
Rispondendo alle osservazioni del consigliere Pdl Palazzo del Popolo fa sapere:

“Riguardo l’iter della variante urbanistica che permetterà il project financing di piazza D’Armi, gli assessori all’Urbanistica Eliana Maiolini e ai Lavori pubblici e project financing Gianni Giaccaglia vogliono sottolineare che l’iter procedurale che porterà la proposta di variante prima in Commissione e poi in Consiglio comunale è appena iniziato nel segno della concertazione e dell’ascolto.

 Il manifesto affisso dal Comune al quale il consigliere Belardinelli fa riferimento in un suo recente intervento non è l’avviso previsto per legge per ottenere deduzioni e controdeduzioni tra i due passaggi consiliari che determineranno l’adozione definitiva. Quello fatto affiggere è invece un manifesto puramente informativo, non obbligatorio per legge, deciso da una parte per informare cittadini e operatori della zona che, appunto, gli uffici stanno predisponendo la variante e dall’altra  per avere contributi e suggerimenti prima di avviare l’iter ufficiale del piano urbanistico stesso: dato l’interesse che ha già suscitato l’avviso, il termine per la presentazione dei suggerimenti è stato prorogato al 20 settembre.
 
L’Amministrazione ha voluto iniziare l’iter di approvazione nella direzione di un dialogo con la cittadinanza che continuerà nei passaggi previsti per legge. Dopo che la variante sarà approvata (prima in Commissione e poi in Consiglio) verranno infatti avviate le pubblicazioni per 60 giorni complessivi per ricevere deduzioni e controdeduzioni, che potranno modificare le previsioni di piano.
Tra gli obiettivi di maggior rilievo della variante al piano c’e’ quello di rendere più “elastiche” alcune previsioni normative presenti nel PPE vigente, e più aderenti alle richieste degli operatori commerciali di piazza D’ Armi, tenuto conto delle osservazioni formulate dagli stessi nelle riunioni tenute in Circoscrizione.”

Non si è fatta però attendere la contro-replica di Berardinelli, che ha specificato:

“A proposito delle dichiarazioni degli Assessori Maiolini e Giaccaglia… Le cose non stanno proprio così... Inizio dalla fine... Il Dirigente ha prorogato la data di scadenza della presentazioni delle memorie solo dopo la mia telefonata non proprio "amichevole", almeno all'inizio, sino a quando non ha ammesso una "leggerezza" nel predisporre l'avviso e si è impegnato a rinviare la scadenza come poi è avvenuto.

Inoltre  la storia dei Project financing di Ancona è travagliata, dovreste saperlo, con la Magistratura che in passato ha mandato le Forze dell'Ordine a sequestrare documenti all'intreno del Comune e, da ultimo, il Magistrato della Corte dei Conti che ritiene opportuno acquisire chiarimenti. Ancora, che né il sottoscritto, né il Presidente della Commissione urbanistica fossero a conoscenza dell'inizio di questo iter, è per me molto grave, potendo l'Amministrtazione perdere opportunità di suggerimenti. Infine è totalmente inutile non coinvolgere da subito Circoscrizioni, Consiglio e cittadini (solo 20 giorni in piene ferie) se si voleva realmente soluzioni progettuali il più possibile condivise.

Non sarebbe stato difficile prevedere il solito progetto portato avanti da pochissimi per il beneficio di ancor meno soggetti come accaduto in passato sia per il Palaveneto (soluzione che ricordo ha visto il voto compatto della maggioranza nel richiedere una nuova valutazione anche di un NUOVO progetto di variante) sia per il Dorico (naufragato perchè interessava solo una NOTA cooperativa che gestisce supermercati).
Concludendo, l'ennesima "leggerezza", se non peggio...”



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento