Parcheggio San Martino, AIC e M5S: «Bloccata la richiesta di referendum»

Così i gruppi consiliari di Altra Idea di Città e Movimento 5 Stelle riguardo il referendum consultivo sul parcheggio San Martino

«I gruppi di opposizione hanno chiesto che il consiglio comunale si pronunciasse a favore della consultazione popolare, tramite referendum, sulla realizzazione del parcheggio multipiano San Martino, decisa dalla Giunta comunale in perfetta “solitudine” senza alcuna interlocuzione con i cittadini residenti e con il CTP di riferimento. La mozione, proposta e sottoscritta dai capigruppo di opposizione, bocciata dalla maggioranza, era appositamente scevra da ogni valutazione di merito sull’opera ed  aveva l’obiettivo di colmare il deficit di partecipazione ormai tipico della Giunta Mancinelli». Così i gruppi consiliari di Altra Idea di Città e Movimento 5 Stelle riguardo il referendum consultivo sul parcheggio San Martino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Poiché l’opera in questione di fatto ipoteca il futuro (sostenibile) della nostra città, ci sembrava, e ci sembra giusto, che la cittadinanza venisse coinvolta. E’ evidente che la “major” al di là dei proclami è allergica alla partecipazione, convinta com’è che ad Ancona “la democrazia si eserciti ogni 5 anni”. Valuteremo con il comitato dei residenti come proseguire nella mobilitazione finalizzata alla proposizione di un referendum consultivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

Torna su
AnconaToday è in caricamento