Nuovo McDonald's, Rubini polemico: «Città depredata in cambio di soldi sporchi»

«Un grave errore strategico da parte dell'amministrazione Mancinelli, nuovamente prona alle logiche del mercato e delle grandi multinazionali»

«Dunque, domani mercoledì 12 settembre, aprirà il McDonald's di Torrette, il quarto in pochi anni tra Osimo Stazione e Senigallia, distanti neanche 60 km l'uno dall'altro. Ennesimo punto vendita della multinazionale del fast food contro cui ci siamo battuti fin dall'arrivo della proposta in Consiglio Comunale». Così Francesco Rubini, Capogruppo Altra Idea di Città 

«Il McDonald's a Torrette è infatti una realizzazione urbana completamente illogica; dal punto di vista della viabilità e dello smog perché introduce, in un quartiere già martoriato dal traffico pesante e dall'afflusso di mezzi da e per l'ospedale e l'università, un altro attrattore di traffico, illogica sul piano dello sviluppo della zona che sarà sempre più assediata da auto in transito senza alcuna diretta ricaduta positiva per il territorio che, anzi, sta già vivendo le inevitabili chiusure di alcuni locali limitrofi ammazzati in partenza dalla concorrenza "sleale" della multinazionale. Siamo quindi di fronte ad un vero e proprio danno inferto a Torrette e alla città tutta che, ancora una volta, vede depredata la sua anima in cambio di "pochi soldi, sporchi e subito"». Insomma Rubini non ha nulla contro la catena di fast food in sé, ma attacca l'amministrazione che fa di tutto per fare cassa. Lo avrebbe fatto per avere soldi appunto, subito, pochi perché non saranno la svolta per la città e "sporchi" nel senso che sono ottenuti portanto a Torrette un'attività che non genera un'economia locale in favore del quartiere ma arricchisce solo il privato da qui in poi.

«Un grave errore strategico da parte dell'amministrazione Mancinelli - prosegue Rubini - nuovamente prona alle logiche del mercato e delle grandi multinazionali, incapace di stimolare buona occupazione, piccolo commercio, mercati rionali e più in generale un'idea di citta sostenibile, dal punto di vista umano ed ambientale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • Perde il controllo e si schianta contro l’altra auto, nuovo incidente sulla strada maledetta

Torna su
AnconaToday è in caricamento