Maurizio Mangialardi confermato presidente di Anci Marche: si rinnova il consiglio direttivo

"Ringrazio i colleghi per la fiducia - ha detto Mangialardi dopo l'elezione - e prometto il massimo del mio impegno per far valere la voce dei comuni in tutti i tavoli importanti, a livello regionale"

L'Assemblea Congressuale di Anci Marche ha scelto il suo presidente confermando Maurizio Mangialardi, in carica dal 1 luglio 2013, ed eletto all'unanimità per i prossimi 5 anni. Il vice presidente sarà ancora Goffredo Brandoni, che ha già ricoperto analogo incarico nel quinquennio precedente.

Dopo la presentazione dei risultati dell'azione dell'Anci Marche, l'intervento anche del governatore della Regione Marche Gian Mario Spacca, si è proceduto alla votazione.

Il consiglio direttivo è composto da alcuni membri di diritto come i sindaci dei comuni capoluogo di provincia Ancona, Macerata, Pesaro, Fermo, Ascoli Piceno ai quali è aggiunto anche Urbino, i 6 responsabili dei coordinamenti tematici (giovani amministratori, consigli comunali, piccoli comuni, unione dei comuni, politiche per la montagna, pari opportunità) ed il delegato presso il Cal.

Gli 11 nuovi sindaci designati sono: Paolo Nicoletti, sindaco di Loreto, Fabiola Di Flavio sindaco di Santa Vittoria in Matenano, Mauro Ferranti sindaco di Montappone, Nazareno Frenquellucci, sindaco di Porto Sant'Elpidio, Francesco Fiordomo, sindaco di Recanati, Andrea Gentili sindaco di Monte San Giusto, Ornella Formica sindaco di Colmurano, Claudio Uguccioni sindaco di Saltara, Alfonso Lattanzi sindaco di Montecopiolo, Barbara Capriotti sindaco di Acquasanta Terme, Sandro Luciani, sindaco di Pievebovigliana.

I consiglieri delegati al consiglio nazionale sono Matteo Ricci, sindaco di Pesaro, Goffredo Brandoni, sindaco di Falconara M. e Giovanni Gaspari, sindaco di San Benedetto del Tronto.

"Ringrazio i colleghi per la fiducia - ha detto Mangialardi dopo l'elezione - e prometto il massimo del mio impegno per far valere la voce dei comuni in tutti i tavoli importanti, a livello regionale, lavorando perché si possa verticalizzare il patto di stabilità che negli ultimi anni ci ha garantito 250 milioni di spesa e, a livello nazionale, ripartendo da alcune battaglie portate avanti dal direttivo uscente contro la spesa per gli aerei militari F35 e contro le videolottery".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

Torna su
AnconaToday è in caricamento