Crisi: “Giovani non più disposti a tutto” a Piazza Roma il 20

I "Giovani non più disposti a tutto" il 20 gennaio saranno a Piazza Roma, per dare il via ad una serie di azioni di protesta che dalle Marche avranno lo scopo di far partire la mobilitazione in tutta Italia

I "Giovani non più disposti a tutto" in corteo

I “Giovani non più disposti a tutto” venerdì 20 gennaio daranno il via ad una serie di azioni di protesta, che dalle Marche avranno lo scopo di far partire l'onda lunga della mobilitazione in tutta Italia, in concomitanza con la discussione sulla riforma del mercato del lavoro da parte del Governo. Al grido di “Niente magie, soluzioni vere” la protesta partirà alle 11, con un blitz al Centro per l'impiego di Pesaro. Seguirà alle 18 una manifestazione a Piazza Roma, ad Ancona.
 Le iniziative sono promosse da Cgil, Adi, Gulliver-Udu, Officina Universitaria, Rete studenti medi, singoli precari, ma hanno aderito al “Comitato il nostro tempo è adesso” anche varie sigle, dai giovani democratici a quelli di Sel, Comunisti e Rifondazione comunista.

“Insieme - si legge in una nota stampa - si chiamano a raccolta giovani, lavoratori, studenti, precari, 'finti' lavoratori autonomi, disoccupati e neet, con l'obiettivo di rilanciare, in questi giorni di delicato dibattito con il Governo - prosegue -, le proprie proposte per trovare vere soluzioni per i giovani alle prese con le difficoltà del lavoro dato che il fondato timore è che, tra le nuove formule contrattuali depositate in Parlamento - conclude la nota -, si nasconda l'ennesimo contratto precario, che non sostituisce le 46 forme esistenti ma si aggiunge ad esse”.

Fonte: AGI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento