Tragedia alla Lanterna Azzurra, arriva la proposta: «Chiudere le discoteche a mezzanotte»

Lo annuncia il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche, dopo la tragedia alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

“Dev’essere posto un limite alla commercializzazione delle vite dei nostri figli, dev’essere chiaro che incoraggiare i giovanissimi a vivere la notte come fossero adulti è innaturale. Perciò ho depositato un disegno di legge che fissa alle ore 24 il limite massimo di apertura di discoteche, concerti e sale da ballo per i minori di 16 anni. In caso di violazioni sono previste sanzioni dai 5mila ai 20mila euro per gli organizzatori”. Lo annuncia il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche. “All’indomani della tragedia che si è consumata nella discoteca la Lanterna di Corinaldo e dell’inaccettabile morte di cinque ragazzini tra i 14 e i 16 anni e di una giovane madre che aveva accompagnato la figlia undicenne, annunciai una legge ‘in difesa dei nostri figli’. L’ho depositata nei giorni scorsi, non per comprimere la libertà di alcuno, ma per reagire al pessimo andazzo di aprire ben oltre la mezzanotte i battenti dei locali notturni rivolti a un pubblico di adolescenti. Il concerto previsto alla Lanterna doveva iniziare alle 22, all’una di notte il cantante Sfera Ebbasta non era ancora arrivato. Se quell’orario fosse stato rispettato le famiglie delle vittime avrebbero passato il Natale sereno cui avevano diritto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • L'orario NELLA TESTA della gente, bisogna cambiare, non altri!!!

  • Caro Onorevole, mi dispiace ma siamo alle solite soluzioni inutili e insensate. Dare la colpa di una tragedia immane all'orario di inizio del concerto è irresponsabile nonchè denota una totale mancanza di lucidità nell'analisi (e anche di lettura dei giornali). L'utilizzo dello spray al peperoncino è stato un fatto reiterato nei concerti di Sferaebbasta, utilizzato per boicottare appositamente i suoi spettacoli. Se fosse arrivato prima, lo avrebbero utilizzato prima (o durante il concerto). In secondo luogo, come fa a regolamentare il divieto di accesso dei sedicenni alle discoteche dopo la mezzanotte? Nel trambusto generale i buttafuori dovrebbero chiedere, alle 23:59, i documenti ad ogni cliente per scovare i sedicenni e buttarli fuori? Ma si rende conto di quel che dice? Perché invece nessuno si preoccupa di capire che tipo di educazione stanno ricevendo queste generazioni dalle loro famiflie? Mio figlio in discoteca a 13 anni? Semmeneo se me lo chiedesse in aramaico. Chiamiamo alle responsabilità tutti, ma proprio tutti. La politica, gli organizzatori, le famiglie. E smettetela di speculare sulle tragedie degli altri per una manciata di voti. Grazie.

  • era ora

Notizie di oggi

  • Sport

    Il goleador che non ti aspetti: Lori bomber, Anconitana a un passo dall’Eccellenza

  • Politica

    Restyling Passetto verso la fine, ma se piove ecco che cosa succede

  • Cronaca

    Simula di dormire in camera e poi passa la notte in discoteca: così evade dai domiciliari

  • Cronaca

    Parti pericolanti in Tribunale, è tempo di restyling: cambia la viabilità sul corso

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco, giovane trovato senza vita appoggiato ad un albero

  • Era scomparsa da oltre un giorno, trovata nella sua auto: è grave

  • Il mostro che combatteva lo ha sconfitto, Alessandro è morto

  • La spiaggia delle Due Sorelle è la più bella d'Italia: lo dice Skyscanner

  • Deiezioni canine, passa la proposta dei Verdi: obbligo di raccogliere anche quelle liquide

  • Trovata riversa in casa, Angela è morta per una grave emorragia

Torna su
AnconaToday è in caricamento