Tragedia alla Lanterna Azzurra, arriva la proposta: «Chiudere le discoteche a mezzanotte»

Lo annuncia il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche, dopo la tragedia alla Lanterna Azzurra di Corinaldo

“Dev’essere posto un limite alla commercializzazione delle vite dei nostri figli, dev’essere chiaro che incoraggiare i giovanissimi a vivere la notte come fossero adulti è innaturale. Perciò ho depositato un disegno di legge che fissa alle ore 24 il limite massimo di apertura di discoteche, concerti e sale da ballo per i minori di 16 anni. In caso di violazioni sono previste sanzioni dai 5mila ai 20mila euro per gli organizzatori”. Lo annuncia il senatore di Forza Italia Andrea Cangini, eletto nelle Marche. “All’indomani della tragedia che si è consumata nella discoteca la Lanterna di Corinaldo e dell’inaccettabile morte di cinque ragazzini tra i 14 e i 16 anni e di una giovane madre che aveva accompagnato la figlia undicenne, annunciai una legge ‘in difesa dei nostri figli’. L’ho depositata nei giorni scorsi, non per comprimere la libertà di alcuno, ma per reagire al pessimo andazzo di aprire ben oltre la mezzanotte i battenti dei locali notturni rivolti a un pubblico di adolescenti. Il concerto previsto alla Lanterna doveva iniziare alle 22, all’una di notte il cantante Sfera Ebbasta non era ancora arrivato. Se quell’orario fosse stato rispettato le famiglie delle vittime avrebbero passato il Natale sereno cui avevano diritto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Caro Onorevole, mi dispiace ma siamo alle solite soluzioni inutili e insensate. Dare la colpa di una tragedia immane all'orario di inizio del concerto è irresponsabile nonchè denota una totale mancanza di lucidità nell'analisi (e anche di lettura dei giornali). L'utilizzo dello spray al peperoncino è stato un fatto reiterato nei concerti di Sferaebbasta, utilizzato per boicottare appositamente i suoi spettacoli. Se fosse arrivato prima, lo avrebbero utilizzato prima (o durante il concerto). In secondo luogo, come fa a regolamentare il divieto di accesso dei sedicenni alle discoteche dopo la mezzanotte? Nel trambusto generale i buttafuori dovrebbero chiedere, alle 23:59, i documenti ad ogni cliente per scovare i sedicenni e buttarli fuori? Ma si rende conto di quel che dice? Perché invece nessuno si preoccupa di capire che tipo di educazione stanno ricevendo queste generazioni dalle loro famiflie? Mio figlio in discoteca a 13 anni? Semmeneo se me lo chiedesse in aramaico. Chiamiamo alle responsabilità tutti, ma proprio tutti. La politica, gli organizzatori, le famiglie. E smettetela di speculare sulle tragedie degli altri per una manciata di voti. Grazie.

  • era ora

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Canneto e discarica attirano i ratti al centro sportivo, titolare esasperato

  • Cronaca

    Cani antidroga nelle scuole, controllati 400 ragazzi e 20 classi

  • Politica

    Arriva in città il Daspo urbano, allontanati chi danneggiano o disturbano la collettività

  • Attualità

    Giorgio attore con la valigia: «Qui il teatro è morto, aiuterò i bambini in Polonia»

I più letti della settimana

  • Torna la paura, un forte terremoto scuote il Centro Italia

  • Controlli in tutta la città, denunciato un giovane trovato con 1 grammo di hashish

  • Luoghi e miti del Conero, le 10 leggende più affascinanti della riviera

  • Minorenni adescate e violentate per girare film hard

  • La madre entra in camera per svegliarla, Beatrice è morta nel sonno

  • Sunday Times: «Dimenticate la Toscana ed andate nelle Marche, la regione segreta d'Italia»

Torna su
AnconaToday è in caricamento