Brindisi e dibattito per l'inaugurazione della sede di Jesi in Comune

I locali di Viale della Vittoria 85/a hanno ospitato il professor Roberto Mancini, professore ordinario di Filosofia teoretica all'Università di Macerata

Tanta gente ha partecipato mercoledì sera, all’inaugurazione della sede di Jesi in Comune. I locali di Viale della Vittoria 85/a hanno ospitato il professor Roberto Mancini. Professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Macerata, Mancini ha affrontato con chiarezza e semplicità il tema “Il comune co-protagonista della comunità educante”, argomento inserito nel manifesto di Jesi in Comune. La politica concentrata su se stessa, lontana dalla società e intenta a vivere sul suo pianeta, al centro del dibattito che ha animato i presenti con considerazioni e domande. Una politica approssimativa, fatta più di personalità che di persone, ha come risultato una società svuotata e regolata dal denaro. Qui si inserisce il ruolo del Comune, come attore della proposta educativa da condividere e proporre alla città.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Carnevale 2017, musiche dal '400 all'800: si balla in maschera nel salone delle Muse

    • Sport

      L'Ancona si sveglia troppo tardi, la prima di Pagliari finisce in parità

    • Incidenti stradali

      Incidente stradale, coinvolti 5 giovani: un'auto si ribalta

    • Politica

      No alla scissione, il Pd delle Marche fa appello alla minoranza interna

    I più letti della settimana

    • Problema sicurezza al Piano: «C’è chi fa finta di nulla perché fa comodo»

    • «Tornare ad investire al Piano, il rischio è che si formino veri e propri ghetti»

    • Passa in commissione la proposta di legge su obbligo vaccini

    • Marche, il politico più noto è Spacca: Ricci invece il più capace

    • Ritardi stalle del terremoto, centrodestra riunito: «Sfiducia all'assessore Casini»

    • Marche, l'80% dei cittadini pensa che la Regione conti poco a livello politico

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento