Brindisi e dibattito per l'inaugurazione della sede di Jesi in Comune

I locali di Viale della Vittoria 85/a hanno ospitato il professor Roberto Mancini, professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Macerata

Tanta gente ha partecipato mercoledì sera, all’inaugurazione della sede di Jesi in Comune. I locali di Viale della Vittoria 85/a hanno ospitato il professor Roberto Mancini. Professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Macerata, Mancini ha affrontato con chiarezza e semplicità il tema “Il comune co-protagonista della comunità educante”, argomento inserito nel manifesto di Jesi in Comune. La politica concentrata su se stessa, lontana dalla società e intenta a vivere sul suo pianeta, al centro del dibattito che ha animato i presenti con considerazioni e domande. Una politica approssimativa, fatta più di personalità che di persone, ha come risultato una società svuotata e regolata dal denaro. Qui si inserisce il ruolo del Comune, come attore della proposta educativa da condividere e proporre alla città.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'aereo fora le ruote in atterraggio, momenti di paura in aeroporto

  • Cronaca

    Si presenta con un taser al party in spiaggia, denunciato

  • Cronaca

    Incendio, le fiamme divampano e distruggono un furgone

  • Cronaca

    Università, "Living with Earthquakes": studenti da tutto il mondo alla summer school

I più letti della settimana

  • Si accascia davanti ai nonni, la corsa in ospedale poi la tragedia: muore un bambino 

  • Dimentica lo zaino nel treno, poi chiede aiuto alla Polizia per recuperarlo: dentro 1 chilo di droga

  • Autopsia sul corpo del bambino, è morto per una appendicite non diagnosticata

  • Tragedia durante la vacanza all'estero, cade sulla rotaia di un tram: muore uno studente

  • Niente giostre, partenza anticipata e la novità del "dopo-fiera": la quattro giorni di San Ciriaco

  • L’incidente e l’attesa infinita al Pronto Soccorso, la nuova odissea di una bambina

Torna su
AnconaToday è in caricamento