Indennità presidenti di Circoscrizione: arrivano due mozioni

I consiglieri Stefano Benvenuti Gostoli e Marco Ausili (PdL) hanno presentato congiuntamente una mozione per la sospensione del versamento delle indennità di funzione ai presidenti circoscrizionali

Nella foto: il consigliere Marco Ausili

Il consigliere comunale Stefano Benvenuti Gostoli e il consigliere di circoscrizione Marco Ausili (PdL) hanno presentato congiuntamente nei rispettivi consigli una mozione per la sospensione del versamento delle indennità di funzione ai presidenti circoscrizionali.

Benvenuti Gostoli dichiara: “Siamo venuti a conoscenza della richiesta, fatta da questa Amministrazione, di un parere alle Autorità competenti su come applicare la norma relativa agli stipendi dei presidenti di circoscrizione che, stando alla lettera dell Decreto Salva Italia sarebbero oggi non più dovuti. Tuttavia, questa Amministrazione vorrebbe, nel frattempo e nonostante il dubbio di legittimità, continuare a dare lo "stipendio" ai tre Presidenti. Questo è inaccettabile. Qui, anzichè amministrare diligentemente la Città, si pensa solo a mantenere i privilegi della classe politica al potere! Perciò io ed il consigliere della II circoscrizione Marco Ausili abbiamo presentato una mozione che impegna l'Amministrazione comunale a sospendere da subito il conferimento di tali emolumenti, almeno fino al pronunciamento delle autorità competenti. E ciò per scongiurare un probabile danno erariale legato ad una spesa di denaro pubblico forse illecita”.

Il consigliere Ausili, che aveva innescato il dibattito sull'argomento, afferma: “Perché il PD anconetano chiede indicazioni su come interpretare il decreto legge che vieta gli stipendi ai presidenti? Perché sta cercando a tutti i costi un appiglio per mantenere lo stato di cose presente! Quando invece potrebbe da subito, recependo il parere della Corte dei Conti della Lombardia n.33 del 9/02/2012, eliminare gli stipendi dei presidenti. Come del resto è stato già fatto in altri comuni. Il PD vuole mantenere lo stato di cose presente per continuare a dislocare tre dirigenti pesanti del partito in una posizione, le circoscrizioni, dalla quale non possono dar fastidio a chi fa politica nel PD a livello comunale. Quindi siamo ancora davanti a un centrosinistra che subordina il bene dei cittadini e del territorio a proprie strategie politiche interne, come del resto sta facendo questo sindaco e questa giunta che, a causa di un annoso gioco strategico politico di alleanze e di poltrone, hanno condannato la città ad uno stato di sospensione amministrativa che è grottesco non riconoscere”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale è lontano, ma non troppo: i consigli per decorare l'appartamento con stile

  • Trova la madre morta in bagno, arriva la polizia: tragedia in un appartamento

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Chiede l'elemosina al market, mostra i documenti ma è troppo tardi: denunciato

  • Corruzione, Caglioti sospeso per aver rispettato segreto su indagini: «E' dittatura»

Torna su
AnconaToday è in caricamento