Circoscrizioni: sugli stipendi dei presidenti è ancora polemica

Parla il consigliere Pdl che ha innescato il dibattito: “Quando il governo ha eliminato le retribuzioni ai consiglieri, noi abbiamo immediatamente rinunciato al gettone. Perché i presidenti non fanno lo stesso?”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"I presidenti di circoscrizione dicono di meritarsi le indennità di funzione. Ma il discorso è un altro. Al di là dei meriti bisogna parlare di legittimità o illegittimità degli stipendi ai presidenti di circoscrizione. La legge va rispettata. Quando il governo nel 2009 ha eliminato le retribuzioni ai consiglieri di circoscrizione, noi abbiamo immediatamente rinunciato ai gettoni di presenza. Perché i presidenti non fanno lo stesso? Proprio per verificare la legittimità delle indennità dei presidenti ho chiesto di fare chiarezza sulla questione. Ho chiesto che dell'argomento si parlasse ad Ancona, visto che del parere della Corte dei Conti della Lombardia che ho tirato in ballo nessuno sembrava essersene accorto.

 Tale parere dichiara illegittimi gli stipendi ai presidenti di circoscrizione. Ho chiesto dunque al Comune di recepire il parere. Non ho mai negato però l'utilità dell'ente circoscrizione, per il quale mi sono fatto eleggere, credendo nel suo valore. Valore che però, con l'eliminazione dei consigli di circoscrizione, verrà sicuramente sostituito da una diversa strutturazione dell'amministrazione comunale (sempre se la giunta saprà farlo) e così avremmo gli stessi servizi a minor prezzo!
Ma ora mi chiedo: perché gli stati generali del PD si sono mobilitati su tutti i giornali per rispondere alle mie denunce riguardanti i loro stipendi, quando invece non mi rispondono mai se parlo di un bilancio partecipato fatto votare dai cittadini della II Circoscrizione nel 2010 e ancora da realizzare, oppure di una casa a Sappanico crollata su cui nessuno interviene, oppure sui problemi della chiesa di Paterno e sulla sicurezza della zona Stazione? Usassero la stessa energia per risolvere i problemi del territorio."

Marco Ausili

Torna su
AnconaToday è in caricamento