Ghost Jobs, Eliantonio (FdI) e Marino (Ugl): «Per gli agenti nessun encomio?»

A parlare è Angelo Eliantonio, consigliere comunale di Fratelli d'Italia, in un comunicato congiunto con Vincenzo Marino, segretario regionale di Ugl, il sindacato di Polizia locale

Angelo Eliantonio

«Al di la del doveroso riconoscimento per gli agenti premiati ad Ascoli per il loro coraggio e per il loro senso del dovere civico ai quali vanno i nostri più sentiti ringraziamenti, riteniamo che sia altrettanto necessario un plauso istituzionale nei confronti degli agenti del nucleo di Polizia Giudiziaria che, nonostante l'ostracismo del Comandante Liliana Rovaldi e dell'amministrazione Mancinelli, continuano a svolgere con grande professionalità indagini, anche complesse, nel solo e unico interesse dei cittadini anconetani». A parlare è Angelo Eliantonio, consigliere comunale di Fratelli d'Italia, in un comunicato congiunto con Vincenzo Marino, segretario regionale di Ugl, il sindacato di Polizia locale.

«Dai casi di abusivismo all'Aspio alla Biblioteca comunale -continua la nota- ai casi di prostituzione fino alla fondamentale inchiesta Ghost Jobs. Fermo restando che la gran parte degli agenti di Polizia Locale di Ancona meriterebbe un "encomio honoris causa" per il solo fatto di lavorare in simile Comando, siamo convinti che, forse, sarebbe stato opportuno premiare con un'onorificenza anche tutti coloro i quali hanno contribuito a far emergere il "sistema Ancona". E' scandaloso nonché preoccupante non aver preso nemmeno in considerazione l'idea di segnalare le encomiabili "attività" poste in essere dagli uomini e donne della PG di Ancona , nel rispetto della trasparenza, correttezza e giustizia che perseguono quotidianamente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento