Gestione fondi europei, Lega: «Il Pd nega l'evidenza»

Così il responsabile della Lega Marche Senatore Paolo Arrigoni ed il consigliere regionale Mirco Carloni

Paolo Arrigoni

Ancona, 13 Gennaio 2020 – “Sulla gestione dei fondi europei la Lega ha ragione, lo conferma anche la sezione “Affari e Finanza” dell’edizione di oggi de La Repubblica. Per quanto Ceriscioli ed il PD andranno avanti a negare l’evidenza?”. Così il responsabile della Lega Marche Sen. Paolo Arrigoni ed il consigliere regionale Mirco Carloni, a seguito di un articolo nella apprezzata sezione economica del quotidiano, tornano sul tema che ha tenuto banco nei giorni scorsi.

«Pur avendo scongiurato il rischio di fondi non spesi e di conseguenza ritirati dall’UE, il 2019 è solo un anno rispetto all’ultimo programma europeo di investimenti che si sviluppa nel quinquennio 2014-2020. Nell’intero periodo la percentuale dei progetti conclusi a livello nazionale è del 28%, restano 38 miliardi ancora da spendere ed è questa la vera sfida da affrontare  nei prossimi anni”, spiegano Arrigoni e Carloni. “Mentre alcune regioni sono però sulla buona strada, avendo già speso, entro il 2023, il 50% della dotazione complessiva, le Marche arrivano ultime anche in questa classifica con appena il 20,57% dei fondi spesi!».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Meno si è speso e certificato e più rimane da spendere e da certificare per finanziare le infrastrutture, i servizi alla persona o gli incintivi alle imprese”, continuano gli esponenti leghisti. “Nonostante le responsabilità di questo grave ritardo siano interamente della Giunta Ceriscioli, una volta al governo della Regione Marche la Lega e il centrodestra sapranno rimboccarsi le maniche per accelerare i progetti e riportare in porto la nave che affonda».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

Torna su
AnconaToday è in caricamento