Barriere antirumore, Falconara dice no e rilancia: «Arretramento della ferrovia»

Il presidente del Consiglio comunale Goffredo Brandoni ha firmato una mozione per riproporre il progetto alternativo alle protezioni fonoassorbenti

Foto d'archivio

Falconara rilancia il progetto dell’arretramento della ferrovia con una mozione che sarà è stata presentata nel Consiglio comunale di oggi. A firmarla, il presidente del Consiglio Goffredo Brandoni.

Con la mozione, l’assise civica rinnova la contrarietà alle barriere fonoassorbenti di Rete Ferroviaria Italiana, già espressa nel corso del Consiglio comunale aperto del 15 febbraio 2019 e propone come soluzione alternativa e definitiva l’arretramento della ferrovia. L’arretramento, si legge nella mozione, «non solo eliminerebbe la fonte del rumore a ridosso del centro abitato, ma restituirebbe alla città la sua spiaggia e permetterebbe così di valorizzare il legame con il mare. L’infrastruttura ferroviaria, con il tracciato attuale, rappresenta già una barriera tra la costa e il centro abitato ed eliminarla permetterebbe lo sviluppo di tutto il territorio e delle attività economiche legate al turismo balneare>.

«L’arretramento della linea ferroviaria Adriatica, già oggetto di uno studio di prefattibilità commissionato nel 2004 dalla Provincia di Ancona - continua la mozione - prevedeva quattro ipotesi di arretramento che contemplavano tutte l’arretramento dei binari nel tratto tra Falconara e Ancona Sud in zona Aspio. L’ipotesi è stata ripresa di recente dall’Ordine degli Ingegneri di Ancona, che ha predisposto una propria idea progettuale». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento