Elezioni, Di Maio presenta i ministri: alle Infrastrutture un anconetano

Il leader del Movimento 5 Stelle ha presentato giovedì pomeriggio la sua squadra di governo. Alle Infrastrutture e Trasporti lo jesino Mauro Coltorti

Mauro Coltorti (foto Facebook)

Il leader del Movimento 5 Stelle ha presentato giovedì pomeriggio la sua squadra di governo. Alle Infrastrutture e Trasporti lo jesino Mauro Coltorti, 63 anni, Professore Ordinario di Geomorfologia e Geomorfologia Applicata, Dipartimento Scienze Fisiche, della Terra e dell'ambiente all'Università di Siena.

IL CURRICULUM

Coltorti ha svolto attività di ricerca su problematiche associate alle dinamiche e pericolosità degli agenti naturali (attività tettonica in particolare quella di faglie in grado di generare terremoti, frane ed erosione dei versanti, erosione ed esondazione fluviale, erosione delle coste, erosione eolica, processi e morfologie carsiche, dinamiche glaciali e crionivali) e della loro interazione con le modificazioni antropiche. Si è occupato dello studio dei fenomeni in grado di generare pericolosità e rischi geologici in ampi settori della penisola italiana (Toscana, Abruzzo, Alto Adige, Basilicata, Campania, Lazio, Molise, Sardegna, Umbria). In particolare nell'ambito degli interventi successivi al terremoto del 1997 nella Regione Umbria-Marche ha coordinato la cartografia di larga parte della regione marchigiana. Si occupa inoltre, sin dalla tesi di laurea, delle ricostruzione degli ambienti e delle condizioni climatiche del passato con particolare riguardo agli insediamenti paleolitici. Nel 1971 ha scoperto i nuovi rami della Grotta del Fiume-Grotta Grande del Vento oggigiorno aperti al turismo.

Nel 1979, insieme ad altri ricercatori di Ferrara, è tra gli scopritori del deposito paleolitico di Isernia La Pineta, oggigiorno musealizzato ed uno dei più importanti depositi del Paleolitico Inferiore al mondo. Nel 2012 nella regione del Gamo Gofa (Etiopia) ha scoperto, insieme ad una equipe americana, la sepoltura di un giovane di oltre 4500 anni fà per il quale è stata individuata la più antica sequenza genetica del corno d'Africa. Le ricerche sulle varie tematiche sono state svolte sia in Italia che all'estero in particolare Somalia, Etiopia, Sudan, Angola, Ecuador, Argentina e Bolivia. Ha pubblicato oltre 350 lavori scientifici su riviste nazionali ed internazionali

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Via la puzza dai bidoni della spazzatura, prova con l'aceto: tutti i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Prima ha sbandato e poi si è scontrato contro 2 auto, è morto così Luca

  • Panico in città, crolla un solaio: soccorsi al lavoro per cercare persone sotto le macerie

  • Anni di violenze, poi a cena tira un cazzotto in faccia alla moglie: allontanato

Torna su
AnconaToday è in caricamento