Moschella, candidato sindaco di Impegnati per Sirolo incontra Mare Nostro

I responsabili di Mare Nostro hanno fatto presente che le immersioni in mare organizzate dal gruppo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il candidato sindaco di “impegnaTi per Sirolo” Filippo Moschella e il candidato al consiglio comunale Pietro Baldini hanno incontrato il Presidente dell’associazione “Mare Nostro Sirolo ASD”, Mauro Grati, e i componenti del direttivo, Danilo Batoccolo e Gabriele Cavazzoni. Filippo Moschella, dopo aver ringraziato i componenti dell’associazione sportiva per la loro opera gratuita a favore della cittadinanza sirolese, ha esposto il programma della lista civica relativo al settore dell’associazionismo, indispensabile per la formazione di giovani e adulti e per aumentare la coesione sociale della comunità, obiettivi che corrispondono a quelli di “Mare Nostro Sirolo ASD” nel settore della tutela del mare e del territorio. I responsabili di Mare Nostro hanno fatto presente che le immersioni in mare organizzate dal gruppo, composto da 40 iscritti, servono anche per recuperare i numerosi rifiuti plastici che le correnti marine concentrano in determinate spiagge sirolesi, e che in futuro, avendo espletato corsi specifici, intendono organizzare giornate dedicate all’accompagnamento in mare dei disabili. In merito al mare sirolese, invece, hanno evidenziato l’elevata distanza fra le boe di delimitazione delle zone di balneazione e l’assenza, in determinati ambiti, di idonei servizi igienici per i bagnanti.

Filippo Moschella, sensibilissimo alla tutela ambientale - avendo, da anni, partecipato con “impegnaTi per Sirolo” alla pulizia del Monte Conero col CAI e organizzato le Giornate del ciocco di legno per famiglie -, si è preso il formale impegno di aiutare l’associazione per la consegna dei rifiuti plastici recuperati e di valutare la possibilità d’individuare un sito idoneo per depositare l’attrezzatura necessaria alle immersioni, nonché una sala riunioni dove effettuare l’attività di studio ed esposizione. Ovviamente, Moschella, che punta al turismo ecosostenibile di qualità per creare maggiore reddito a favore di tutti gli operatori turistici, favorirà iniziative verso i disabili e verificherà l’opportunità di posizionare altre boe di segnalazione per la sicurezza dei bagnanti, anche per evitare l’involontaria presenza di natanti nella zona adibita esclusivamente alla balneazione, nonché d’installare idonei servizi igienici per contrastare l’inquinamento marino. Solo così, secondo Pietro Baldini e Filippo Moschella, avremo una Sirolo più bella.

Torna su
AnconaToday è in caricamento