Piazza a 5 Stelle, ecco Di Maio per lanciare la candidata Diomedi: «Provaci Ancona»

Di Maio era atteso per le 21 ma ad Ancona è arrivato un po’ prima per un incontro riservato e personale con la candidata a sindaco Daniela Diomedi, poi entrambi sono arrivati in piazza

Movimento 5 Stelle in piazza ad Ancona con Diomedi e Di Maio sul palco insieme ai candidati

Quella di ieri è stata la serata del Movimento 5 Stelle che in vista delle imminenti elezioni comunali del 10 giugno ha chiamato a raccolta Ancona per sostenere la candidatura di Daniela Diomedi, consigliera comunale uscente. Lo fa usando il turno del big più rappresentativo del popolo grillino di oggi: il deputato Luigi Di Maio, l’uomo che in questi giorni è al lavoro insieme al segretario della Lega Matteo Salvini per presentare al Presidente della Repubblica Mattarella un programma di governo degno di questo nome. Di Maio era atteso per le 21 ma ad Ancona è arrivato un po’ prima per un incontro riservato e personale con la candidata a sindaco, che ha detto: «Ce la metteremo tutta per vincere questa sfida. Stiamo spiegando il nostro programma e le nostre idee in tutti i contesti. Dopo questo incontro esco più carica di prima e grazie a te Luigi, che ci sarai vicino, affronteremo queste settimane che ci separano dal voto ancora più motivati e convinti di farcela». Di Maio ha sottolineato l'importanza della città capoluogo delle Marche e, rivolgendosi alla Diomedi ha detto:

«Sei una persona seria e competente che ha tutte le carte in regola per governare la città. Sarò al tuo fianco e tutto il Movimento ti sostiene perché finalmente Ancona torni al ruolo che gli compete e per rendere questa città vivibile e a misura di cittadino. Io ci sono, Provaci».

E allora il Movimento 5 Stelle ci prova davvero ad andare al ballottaggio con il sindaco uscente del Pd Valeria Mancinelli, scalzando il sogno del testa a testa elettorale al centrodestra di Stefano Tombolini. Poco dopo le 21, quando sul palco avevano cominciato a parlare le onorevoli Patrizia Terzoni e Donatella Agostinelli, sono arrivati prima la Diomedi e poi, intorno alle 21,30, anche Di Maio, a bordo di un furgoncino privato senza scorta personale ma accompagnato dal reparto Digos della Questura di Ancona. 

Ad attenderlo c’era qualche centinaio di persone (LE VOCI DELLA PIAZZA). Non più i pienoni degli anni scorsi, quando Beppe Grillo e Alessandro Di Batista trascinavano bagni di folla. Di sicuro non come nel 2013, quando in migliaia riempirono piazza Pertini per Beppe Grillo, arrivato ad Ancona per sostenere la candidatura di Andrea Quattrini, allora sfidante della Mancinelli. Poche parole quelle di ieri di Di Maio e tutte sulle questioni nazionali: «Sono anni che il Pd massacra i diritti sociali e tra qualche giorno speriamo possa partire il governo della Terza Repubblica». Un governo che di sicuro non vogliono i Centri Sociali delle Marche che ieri sera, proprio mentre parlava Di Maio dal palco, sono arrivati in piazza Roma per contestare il Movimento e Di Maio, reo di aver stretto un patto col carroccio per un patto di governo che tradirebbe le aspettative dei terremotati, di chi vuole un mare senza trivelle, di chi non vuole una giustizia repressiva e, in generale, di chi non vuole un governo che “schiaccia ancora di più i poveri e le fasce deboli”. Nessun contatto tra le due anime della piazza e il comizio pentastellato si è concluso senza problemi: la Diomedi ha così presentato tutti i candidati al consiglio comunale, per poi chiedere il sostegno per cambiare davvero il governo della città col voto nelle urne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento