Educazione civica, anche Falconara festeggia la nuova legge

L'amministrazione comunale falconarese aveva aderito all'iniziativa lanciata l'anno scorso dal sindaco di Firenze Fabio Nardella

Anche il Comune di Falconara festeggia la reintroduzione dell'educazione civica nelle scuole di ogni ordine e grado, grazie all'approvazione ieri in Senato della nuova legge su una proposta partita dai Comuni. L'amministrazione comunale falconarese aveva aderito all'iniziativa lanciata l'anno scorso dal sindaco di Firenze Fabio Nardella, sostenuta da Anci e Legautonomie, e aveva organizzato gazebo per la raccolta di firme a sostegno della proposta di legge. Le petizioni erano state promosse nel corso dell'estate scorsa e durante l'inverno. L'amministrazione comunale falconarese sarà ancora parte attiva, come prevede la nuova legge che riserva ai Comuni un ruolo propositivo di collaborazioni con le scuole per far conoscere il funzionamento delle amministrazioni locali e dei loro organi, la storia del territorio e le regole per la fruizione di spazi verdi e culturali. Il sindaco Stefania Signorini ha già in mente un progetto di peer tutoring con gli studenti, da quelli che frequentano l'università fino a quelli delle scuole elementari. Gli universitari potranno tenere lezioni di educazione civica nelle scuole superiori, gli studenti delle superiori potranno svolgere la stessa attività alle scuole medie e quelli delle medie potranno tenere elezioni agli alunni delle elementari.

«L'attività didattica svolta dai pari è molto più efficace - spiega il sindaco Stefania Signorini - perché c'è un registro comunicativo più diretto e vicino. Proporrò questo progetto per l'inserimento nel Piano formativo».  La vicesindaco Yasmin Al Diry, che si era attivata l'anno scorso per organizzare la raccolta di firme a sostegno della proposta di legge, ha in mente di allargare l'insegnamento dell'educazione civica al di fuori delle scuole, con lezioni rivolte anche agli adulti e corsi che focalizzino l'attenzione sul rispetto dell'altro, degli animali e del decoro urbano, come quello rivolto ai conduttori di cani. «Siamo orgogliosi di aver contribuito al raggiungimento di questo risultato - è il commento della vicesindaco Yasmin Al Diry, con delega alla Scuola - che abbiamo ritenuto sin da subito importante per costruire i buoni cittadini di domani». La stessa vicesindaco aveva partecipato personalmente ai banchetti allestiti tra piazza Mazzini, piazza della Libertà e il centro commerciale Le Ville per la raccolta di firme insieme all'assessore Marco Giacanella e a consiglieri di maggioranza. «Voglio ringraziare in particolare - aggiunge la vicesindaco - il capogruppo di Falconara in Movimento Romolo Cipolletti e la consigliera Vincenza De Luca, oltre alla capogruppo di Direzione Domani Caterina Serpilli, che mi hanno affiancata ai banchetti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento