Edilizia sostenibile: con ITACA le Marche sempre più "green"

Con 259 iscritti nell'elenco dei certificatori e ben 13 edifici certificati ITACA, le Marche all'avanguardia a livello nazionale in fatto di bioedilizia

L'assessore regionale all'ambiente, Sandro Donati

Sulla strada che guarda all'edilizia "green", le Marche proseguono la loro marcia. Con 259 tecnici iscritti nell’elenco regionale dei certificatori, 13 edifici che a breve saranno certificati ITACAMARCHE e un testo organico sulla disciplina delle procedure, la Regione Marche si pone, addirittura, all’avanguardia a livello nazionale in tema di edilizia sostenibile.

È di pochi giorni fa infatti la pubblicazione del primo elenco di tecnici, esterni rispetto al soggetto che realizza la costruzione, che possono certificare le performance in termini di consumi energetici e di impatto e sostenibilità ambientale degli edifici. L’elenco dei certificatori è aperto e per accedervi  sono previste due finestre ogni anno per poter iscriversi: entro il 30 giugno ed entro il 31 dicembre. Nel sito internet dedicato a ITACAMARCHE è possibile anche visualizzarli sulla mappa delle Marche.
 
È stata inoltre approvata la graduatoria di concessione contributi per le spese tecniche di certificazione di edifici sostenibili secondo i criteri del protocollo ITACAMARCHE, nonché per le spese di monitoraggio e di diffusione dei risultati. I contributi ammontano a 325mila euro e sono destinati ad interventi di costruzione o ristrutturazione di edifici residenziali certificati ITACAMARCHE realizzato da imprese di costruzione, cooperative edilizie, società immobiliari, operative e privati.  
 
È stato infine completato il quadro normativo unitario che disciplina: il sistema di certificazione ITACAMARCHE, le procedure per la formazione e l’accreditamento dei certificatori e le modalità per l’erogazione dei contributi regionali e per l’adozione di incentivi da parte dei Comuni.
“Grazie a questi importanti risultati nel campo dell’edilizia sostenibile - afferma l’assessore regionale all’Ambiente e Energia Sandro Donati - la Regione Marche è capofila delle Regioni che partecipano al gruppo di lavoro Itaca per l’edilizia sostenibile. Questi risultati rappresentano un punto di partenza importante per un percorso ancora lungo, ma che rafforza in misura fondamentale il settore dell’edilizia, dove sostenibilità ed efficientamento energetico sono componenti fondamentali”.
 
La Regione Marche è tra le prime in Italia a dotarsi di una normativa sull’edilizia sostenibile e ITACAMARCHE è il sistema di valutazione e di certificazione dell’“impronta ambientale” di un edificio in vigore nella Regione Marche. Rispetto alla più conosciuta certificazione energetica, ITACA ne rappresenta un naturale completamento per fornire un giudizio complessivo sulla qualità ambientale dell’edificio che dovrà dunque essere progettato non solo per ridurre il fabbisogno energetico delle utenze, ma anche per diminuire l’impatto sulle risorse ambientali (materie prime, sito, acqua, qualità dell’aria, ecc.) e per garantire il benessere delle persone che vi abiteranno.
 
Tutte le informazioni sono disponibili nel sito www.ambiente.regione.marche.it, sezione ITACAMARCHE.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

  • Pizzeria a fuoco in piena notte, giallo sulle cause: chiusura forzata e danni ingenti

  • Apre la nuova scuola di danza, Andreas e Veronica insegnanti d’eccezione

  • La mamma ritrova il suo portafoglio, dentro c'erano i documenti del figlio ricoverato al Salesi

  • Il furgone sbanda e travolge un'auto, donna bloccata tra le lamiere

Torna su
AnconaToday è in caricamento