Tragedia di Corinaldo: «Vietare l'accesso ai minorenni, per loro eventi pomeridiani»

A dichiararlo Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia della Regione Marche riguardo alla proposta di chiudere i locali a mezzanotte

«Chiudere i locali alle 24 per i minori di 16 anni è sicuramente una dimostrazione di buona volontà verso  la giusta direzione, ma non basta» A dichiararlo Fabio Sebastianelli, presidente del Popolo della Famiglia della Regione Marche riguardo alla proposta di legge presentata dal Senatore di Forza Italia Andrea Cangini.

«Concordo con il pensiero di Vincenzo Fiore - continua - non ha senso limitare l'orario di entrata se poi non si riesce a far uscire gli under 16 dopo il “coprifuoco”. Più giusto sarebbe vietare l'accesso serale/notturno ai minorenni, creando eventi pomeridiani per loro come accadeva tanti anni fa come propone Gianni Iacoponi. Il fatto che non si possa chiedere un documento di riconoscimento per capire l'età della persona non credo sia un problema, nel momento in cui ci fosse una legge che  vieta l'ingresso ai minori in discoteca la sera, è chiaro che l'unico modo di dimostrare la maggiore età sarebbe quello di mostrare patente o carta d'identità, pena il non ingresso al locale. Sarebbe interesse di chi vuole entrare mostrarlo». 

«Il problema delle discoteche non può essere risolto con una semplice proposta di legge fine a se stessa, va discusso con gli interessati. Riguarda i ragazzi certo, ma anche la sicurezza nei luoghi privati aperti al pubblico, e quella nei luoghi pubblici. Se chi esce dal locale è ubriaco, sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o semplicemente stanco e assonnato e si mette alla guida, è un rischio per  se stesso e per gli altri ( questo è solo uno dei problemi a titolo di esempio ovviamente). Andrebbero innanzitutto fatte rispettare le normative vigenti ma integrandole con proposte adatte alle problematiche attuali. E’ necessaria l'istituzione di un tavolo di lavoro per creare una proposta di legge valida, rappresentata non solo da membri politici, ma anche da organi dello stato preposti ai controlli, dalle associazioni di categoria e, soprattutto, da associazioni di genitori. Si, perchè quando si parla di figli, l'ultima parola deve essere quella dei genitori».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Il goleador che non ti aspetti: Lori bomber, Anconitana a un passo dall’Eccellenza

  • Politica

    Restyling Passetto verso la fine, ma se piove ecco che cosa succede

  • Cronaca

    Simula di dormire in camera e poi passa la notte in discoteca: così evade dai domiciliari

  • Cronaca

    Parti pericolanti in Tribunale, è tempo di restyling: cambia la viabilità sul corso

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco, giovane trovato senza vita appoggiato ad un albero

  • Era scomparsa da oltre un giorno, trovata nella sua auto: è grave

  • Il mostro che combatteva lo ha sconfitto, Alessandro è morto

  • La spiaggia delle Due Sorelle è la più bella d'Italia: lo dice Skyscanner

  • Deiezioni canine, passa la proposta dei Verdi: obbligo di raccogliere anche quelle liquide

  • Trovata riversa in casa, Angela è morta per una grave emorragia

Torna su
AnconaToday è in caricamento