Acque agitate in Consiglio, Fim scarica Baldassini. «Rottura inderogabile»

Astolfi (Falconara in Movimento):«Decisione sofferta dopo 10 mesi di logorante dibattito». Polemiche le opposizioni

Marco Baldassini

FALCONARA - E’ rottura definitiva tra il consigliere comunale Marco Baldassini e Falconara in Movimento, lista civica alleata del sindaco Stefania Signorini. A comunicarlo, il Gruppo dei Consiglieri eletti di Fim, con il capolista e portavoce Matteo Astolfi, secondo cui «i rapporti politici ed istituzionali con Baldassini si sono conclusi in maniera definitiva, completa ed inderogabile».

«Nel corso degli ultimi 10 mesi - si legge nel comunicato - si è riscontrato un intenso e logorante dibattito interno al nostro Gruppo politico di maggioranza che è sfociato in situazioni di attrito politico e divergenze di pensiero da parte del Baldassini rispetto al resto dei consiglieri ed assessori eletti nella lista di Falconara in Movimento». Di qui la proposta «avanzata dal portavoce Matteo Astolfi, in qualità ex consigliere ed attuale coordinatore di Fim, di mettere in discussione la permanenza del consigliere Baldassini all'interno del gruppo consiliare» che ha portato a questa «sofferta decisione», dovuta ad una serie di ragioni: «Mancanza di condivisione e di dialogo costruttivo nell'azione politica all'interno del gruppo consiliare, inadeguato ed irrispettoso rapporto di interfaccia con il personale dell'Ente comunale e dei fornitori dell'Ente, mancanza di spirito di appartenenza alla lista, comprovata dal continuo perseverare di azioni politiche intraprese in maniera autonoma ed estemporanea,  non sempre in linea con il programma politico della lista Fim. Per questi motivi, e per molti altri, è venuto meno il necessario rapporto di fiducia tra il Baldassini ed il resto del gruppo. La decisione finale dei consiglieri Cipolletti, De Luca, Grilli, Cappanera e supportata dagli assessori Al Diry e Barchiesi, oltre che condivisa dal proponente della mozione Astolfi, è stata quella di interrompere ogni legame politico con l'ormai ex collega Marco Baldassini, al quale si augura una proficua attività di consigliere da svilupparsi però in altro gruppo consiliare».

La decisione ha suscitato critiche da parte dell’opposizione. «Il consigliere Baldassini è stato “cacciato”, secondo il suo portavoce, per mancanza di condivisione e di dialogo costruttivo nell’azione politica all’interno del gruppo consiliare - scrivono gli esponenti di Insieme Civico Falconara -, firmato anche dal vicesindaco Yasmin Al Diry e altri componenti del direttivo. Questo episodio rievoca la “cacciata” della ex consigliera di Insieme Civico (l’attuale vicesindaco) in quanto non ha mantenuto gli accordi con gli altri del direttivo, quelli di dare una rotazione al posto di consigliere, anzi ha continuato a rimanere in consiglio comunale con la carica dai presidente, Nonostante tutto, in quel periodo ha continuato a tenere conferenze stampa con altri della lista utilizzando il nome di Insieme Civico, benché il movimento avesse presentato il candidato Marinacci. Non vogliamo entrare nel merito della questione, ma vogliamo solamente spiegare ai cittadini falconaresi che le persone prima dicono una cosa ma poi, quando si siedono sulla sulla poltrona del potere, cambiano idea, e non si ricordano come hanno iniziato». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento