Ex Montedison: lunedì in Consiglio la votazione per la riqualificazione

L’assemblea dovrà votare la conferenza dei servizi propedeutica all’iter progettuale di bonifica, recupero e riqualificazione, con l’annesso rilancio turistico commerciale, del sito dismesso

Si è svolta oggi pomeriggio al castello di Falconara Alta la commissione congiunta urbanistica e bilancio. Una riunione in preparazione del Consiglio Comunale di lunedì 21, in cui l’assemblea cittadina sarà chiamata ad impegnare il Sindaco affinché avvii la conferenza dei servizi propedeutica all’iter progettuale di bonifica, recupero e riqualificazione, con l’annesso rilancio turistico commerciale, del sito dismesso della ex Montedison: un’area di circa 10 ettari tra Falconara e Montemarciano che da più di trent’anni è in totale stato di degrado.
Il terreno su cui insiste il progetto rientra anche nell’elenco dei siti inquinati di interesse nazionale (SIN). Il progetto di bonifica è in fase di completamento, il relativo studio è stato ultimato di recente e tutta la documentazione sta per essere inviata al Ministero dell’Ambiente.

Lo strumento operativo adottato sarà l’accordo di programma che farà sedere intorno ad un unico tavolo Regione, Provincia, Comuni direttamente interessati e Comuni/Enti delle area vasta. Ciò consentirà, scrive il Comune, di coniugare tutte le varie esigenze e mettere in campo le diverse responsabilità amministrative.

L’auspicio dei presidenti delle due commissioni Ivano Astolfi e Raimondo Baia è “che questo sia effettivamente l’inizio di una concreta realizzazione di quanto atteso dai cittadini in direzione di tutela dell’ambiente e che possa essere motore di sviluppo economico e occupazionale per il territorio”.

Il progetto Parco Turistico commerciale Le Scogliere - centro fieristico Le Arche prevede la ricostruzione di gran parte dei manufatti industriali esistenti, soprattutto il complesso denominato Le Arche (crollato sotto le intemperie), la realizzazione di un centro espositivo, un auditorium centro congressi, una mostra permanente delle produzioni marchigiane, spazi commerciali, il recupero della spiaggia e la realizzazione del collegamento del lungomare tra la Rocca Mare e Marina di Montemarciano. Sono previste inoltre altre opere come rotatorie, piste ciclabili, bosco urbano e impianti sportivi.

Il progetto ha acquisito un parere favorevole di larga massima da parte della Sovrintendenza dei beni e delle attività culturali in quanto l’ex Montedison è un bene tutelato come archeologia industriale.

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento