Il Comune tra i primi in Italia per efficienza, lo dice l'Osservatorio di Carlo Cottarelli

Jesi si colloca al 12° posto tra le 170 città sopra i 40 mila abitanti delle regioni a statuto ordinario

Il Comune di Jesi

JESI -  È un risultato davvero prestigioso per la città quello appena reso noto dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani diretto dall’economista Carlo Cottarelli. Il Comune di Jesi risulta infatti tra i primi in Italia per efficienza sulla base di uno studio analitico che prende in considerazione da un lato la spesa dell’Amministrazione comunale e dall’altro i servizi offerti alla comunità. In particolare Jesi si colloca al 12° posto tra le 170 città sopra i 40 mila abitanti delle regioni a statuto ordinario, nettamente davanti a tutti gli altri Comuni delle Marche.

La metodologia utilizzata dall’Osservatorio per stilare la classifica si basa su un indicatore di efficienza derivante dal confronto tra un indicatore di spesa e un indicatore di offerta di specifici servizi: la viabilità ed il territorio, l’istruzione pubblica (inclusi gli asili nido), le funzioni generali di amministrazione e controllo (es. gestione del personale comunale), le funzioni di polizia locale, i servizi inerenti al settore sociale a carico dei Comuni (es. strutture residenziali di ricovero per anziani) e lo smaltimento rifiuti. Gli indicatori relativi alla spesa e all’offerta di servizi e quindi l’indicatore di efficienza si riferiscono al 2016 sulla base dei dati pubblicati da Sose Spa, una società partecipata dal Ministero delle Finanze e dalla Banca d’Italia, nell’ambito dei lavori sui fabbisogni standard dei Comuni.

L’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, guidato da Carlo Cottarelli, è un punto di riferimento nazionale in ambito finanziario per la pubblica amministrazione. Promuove, attraverso analisi, ricerca e comunicazione, una migliore gestione della finanza pubblica e una maggiore comprensione dei conti pubblici nel nostro paese, con l’obiettivo di favorire la trasparenza degli stessi, analizzando i vantaggi derivanti dalla riduzione del debito pubblico, dalla lotta agli sprechi all’evasione fiscale,  promuovendo una spesa pubblica snella, moderna e incentrata all'economia di mercato sia a livello centrale che a livello locale.

«Orgogliosi che un soggetto così autorevole certifichi l’efficienza del nostro Comune - ha sottolineato il sindaco Massimo Bacci che ha aggiunto - Questo riconoscimento che pone Jesi ai vertici nazionali è un ulteriore stimolo per continuare a lavorare nell’interesse della Comunità con grande serietà e senso di responsabilità».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento