Il Comune tra i primi in Italia per efficienza, lo dice l'Osservatorio di Carlo Cottarelli

Jesi si colloca al 12° posto tra le 170 città sopra i 40 mila abitanti delle regioni a statuto ordinario

Il Comune di Jesi

JESI -  È un risultato davvero prestigioso per la città quello appena reso noto dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani diretto dall’economista Carlo Cottarelli. Il Comune di Jesi risulta infatti tra i primi in Italia per efficienza sulla base di uno studio analitico che prende in considerazione da un lato la spesa dell’Amministrazione comunale e dall’altro i servizi offerti alla comunità. In particolare Jesi si colloca al 12° posto tra le 170 città sopra i 40 mila abitanti delle regioni a statuto ordinario, nettamente davanti a tutti gli altri Comuni delle Marche.

La metodologia utilizzata dall’Osservatorio per stilare la classifica si basa su un indicatore di efficienza derivante dal confronto tra un indicatore di spesa e un indicatore di offerta di specifici servizi: la viabilità ed il territorio, l’istruzione pubblica (inclusi gli asili nido), le funzioni generali di amministrazione e controllo (es. gestione del personale comunale), le funzioni di polizia locale, i servizi inerenti al settore sociale a carico dei Comuni (es. strutture residenziali di ricovero per anziani) e lo smaltimento rifiuti. Gli indicatori relativi alla spesa e all’offerta di servizi e quindi l’indicatore di efficienza si riferiscono al 2016 sulla base dei dati pubblicati da Sose Spa, una società partecipata dal Ministero delle Finanze e dalla Banca d’Italia, nell’ambito dei lavori sui fabbisogni standard dei Comuni.

L’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, guidato da Carlo Cottarelli, è un punto di riferimento nazionale in ambito finanziario per la pubblica amministrazione. Promuove, attraverso analisi, ricerca e comunicazione, una migliore gestione della finanza pubblica e una maggiore comprensione dei conti pubblici nel nostro paese, con l’obiettivo di favorire la trasparenza degli stessi, analizzando i vantaggi derivanti dalla riduzione del debito pubblico, dalla lotta agli sprechi all’evasione fiscale,  promuovendo una spesa pubblica snella, moderna e incentrata all'economia di mercato sia a livello centrale che a livello locale.

«Orgogliosi che un soggetto così autorevole certifichi l’efficienza del nostro Comune - ha sottolineato il sindaco Massimo Bacci che ha aggiunto - Questo riconoscimento che pone Jesi ai vertici nazionali è un ulteriore stimolo per continuare a lavorare nell’interesse della Comunità con grande serietà e senso di responsabilità».

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

  • Sms di addio agli amici, poi esce di casa per buttarsi dal Passetto: salvato dai carabinieri

  • Violento frontale al Vallone, donna gravissima: automobilista ubriaco fugge per campi

Torna su
AnconaToday è in caricamento