Commissione inchiesta Aerdorica, eletti presidente e vice

I consiglieri Sandro Zaffiri (Lega nord) e Enzo Giancarli (Pd) eletti rispettivamente presidente e vicepresidente della Commissione d'inchiesta

Nella prima seduta della Commissione di inchiesta chiamata a far luce sulle vicende che hanno contrassegnato la gestione della Società Aerdorica negli ultimi anni si è provveduto, come da Regolamento interno, alla nomina del presidente e del vicepresidente. A seguito della votazione, sono stati eletti presidente (in qualità di rappresentante dei gruppi di minoranza), il consigliere Sandro Zaffiri (Lega nord), e vicepresidente Enzo Giancarli (Pd). I consiglieri hanno ricevuto rispettivamente tre e sei preferenze, mentre due voti sono andati al consigliere del M5S, Gianni Maggi. Alla Commissione e ai suoi vertici, appena insediatisi, sono giunti gli auguri di buon lavoro del presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, «affinché – ha detto – si possa giungere, nei tempi previsti, a fare chiarezza sulle passate gestioni e proporre soluzioni utili per il rilancio dell’aeroporto di Falconara».

La Commissione, entro il termine del 31 ottobre 2017, avrà, infatti, il compito di verificare l’efficienza, l’efficacia, l’economicità e le capacità manageriali delle gestioni succedutesi nella conduzione dell’Aeroporto delle Marche e la presentazione di proposte per il rilancio strategico della società. Il neoeletto presidente Sandro Zaffiri, oltre ringraziare i commissari, ha auspicato la collaborazione di tutti, in particolar modo del vicepresidente Giancarli, proprio per la sua grande esperienza in campo amministrativo. «Dal canto mio – ha affermato Zaffiri – metterò a disposizione la conoscenza del territorio e l’esperienza professionale maturata nel settore dei trasporti per comprendere fino in fondo cosa sia successo nel corso delle gestioni di questa Società«. «Un importante compito di trasparenza e di verità» – ha detto il vicepresidente Enzo Giancarli, riferendosi al lavoro che la Commissione sarà chiamata a svolgere. «Una verifica sull’efficacia e sull’efficienza dell’operato dei Consigli di amministrazione che si sono succeduti alla guida dell’aeroporto, e costruire, in sinergia con il presidente della Giunta regionale e l’Esecutivo, le condizioni per far uscire questo scalo dalla crisi e restituirgli quel ruolo di infrastruttura strategica per l’economia marchigiana».

)

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento