Brandoni, la polemica si allarga: «Fiorentini aveva fretta? Ma se era in settimana bianca»

Cittadini in Comune attacca anche la presidente della Commissione per il tentativo di difendere il presidente del consiglio comunale

Giorgia Fiorentini, presidente di Commissione criticata

Non si sopisce la polemica tra Cittadini in Comune e il presidente del consiglio Goffredo Brandoni, accusato di non essere super partes nell'esercizio delle sue funzioni. Loris Calcina rimanda al mittente l'attacco di Giorgia Fiorentini, presidente della Commissione che aveva parlato di "pretesto politico" accusado le opposizioni di aver rallentanto l'iter del Piano di emergenza esterno della Raffineria Api

Calcina lo definisce «un tentativo sgangerato di difendere Brandoni. Una scorrettezza della Fiorentini. Il Pee era arrivato il 27 febbraio ma lei ci ha informati che dal 3 al 10 marzo sarebbe stata in settimana bianca. Nessuno ha avuto da ridire. L’abbronzatura con cui ci ha accolto nella Commissione del 12 marzo ci aveva fatto sperare in una valutazione più distesa e obiettiva dello scandaloso operato di Brandoni». All'attacco anche Caricchio (Lega): «Concordo con Calcina. Denunciamo il trasformismo della Fiorentini: oggi Uniti per Falconara, ieri Insieme Civico, l'altroieri Movimento Sovranista ma soprattutto ventriloqua di Brandoni».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento