Benvenuti Gostoli (Pdl): “Comune vuole delibera discrimina-associazioni”

Il consigliere di opposizione: “Assoluto potere discrezionale all'Amministrazione di aiutare come, chi e quanto le pare, senza criteri validi per tutti i casi. Per fortuna è mancato numero legale”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“Alla seduta (di ieri, Ndr) della prima Commissione permanente del Comune di Ancona era in esame la proposta della Giunta per la modifica del Regolamento di gestione del patrimonio immobiliare del Comune.
La ex, defunta, maggioranza voleva approvare con sospetta urgenza una norma transitoria, in parziale modifica al Regolamento suindicato, che avrebbe consentito alle Associazioni/Circoli di derogare alla norma vigente e di non pagare subito il 25% dei pregressi debiti per canoni di locazione non versati.
E ciò - apparentemente - in nome di un sacrosanto atteggiamento di favore per le Associazioni culturali in difficoltà economiche.

Peccato però che la proposta di delibera, così come confezionata dall'Assessore Ferretti, lasciasse un assoluto potere discrezionale all'Amministrazione di aiutare COME, CHI e QUANTO le pare, senza alcuna
previsione di criteri validi per tutti i casi (es.: il numero delle rate con cui dilazionare il debito, la durata della dilazione di pagamento, ecc.).
In pratica, se fosse approvata questa proposta di delibera, questa Giunta potrebbe tranquillamente decidere, ad esempio, un trattamento di estremo favore per un Circolo debitore "amico", e poi, al tempo stesso, per contro adottare un atteggiamento di grande rigore per un'Associazione debitrice "antipatica".
Come al solito, volendo disporre in modo arbitrario e strumentale dei soldi (e dei crediti) della Città, questa arrogante ex e defunta maggioranza voleva ottenere un ulteriore strumento di clientelismo che le consentisse di fare ciò vuole.

Il presidente Mengani quindi, tentando un atto di forza,  respingeva la richiesta del sottoscritto consigliere tesa al rinvio del riesame della proposta di delibera e voleva procedere a tutti i costi subito al voto.
Tuttavia, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi e visto che i consiglieri della defunta maggioranza cominciano già ad andare in vacanza, il numero legale della Commissione è venuto meno e così la seduta è stata sciolta.
Pertanto, la proposta di delibera probabilmente passerà alla discussione del Consiglio senza il previsto parere della Commissione.
E in Consiglio sarà battaglia, sotto una pioggia di emendamenti volti ad impedire la realizzazione delle assurde pretese di arbitrio senza limiti di questa defunta, ma ancora arrogante, ex maggioranza.”

Stefano Benvenuti Gostoli
Consigliere comunale

 

Torna su
AnconaToday è in caricamento