«Non è razzismo ma esasperazione, il multiculturalismo ha fallito»: ora la mozione

Angelo Eliantonio, capogruppo in Comune di Fratelli d'Italia, analizza l'episodio di tensione che si è verificato su un autobus. Esclude il razzismo, ne fa una questione culturale e lancia una mozione

Angelo Eliantonio a sinistra, la ragazza di colore al centro della vicenda a destra

«Non è razzismo ma esasperazione e testimonia il fallimento della società multiculturale». Angelo Eliantonio, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, commenta l’episodio di tensione avvenuto su un autobus. Il video della ragazza di colore, rimproverata dai presenti per non aver lasciato il posto a una disabile, sta facendo il giro della rete. E’ comparso poche ore fa proprio sulla bacheca Facebbok del capogruppo FdI: «La quotidianità spiega meglio di ogni altra cosa i fenomeni sociali in questa città e in Italia in generale – commenta Eliantonio- quello che si evince dai commenti al video è che ci si è già divisi in tifoserie. Questo significa che non si capisce o non si ha la voglia di analizzare i fenomeni della società. E’ questione di buonsenso ed è grottesco che nel 2020 si è costretti a parlare di queste cose, ma evidentemente è così». Ecco dunque l’idea di una mozione che Eliantonio depositerà nei prossimi giorni. «Sento in dovere di lanciare una mozione per impegnare l’amministrazione a sedersi al tavolo con Conerobus e a pensare a una campagna di sensibilizzazione sugli autobus, in multilingua nelle linee più frequentate, ma anche nelle scuole elementari». Sì, perché Eliantonio ne fa una questione anche educativa e prende ad esempio una frase del video: «Mi riferisco a quando la ragazza dice di non conoscere l’italiano, come se questo fosse un passepartout per fare qualunque cosa. E' la vera barriera dell'integrazione e credo che sia stato proprio questo a far imbestialire le persone sul bus. Persone che, effettivamente in alcuni casi hanno esagerato con i toni, non ho nessun problema a dirlo, e il corto circuito è stato proprio qui».

Poi c’è l’aspetto culturale: «La società buonista ha fatto crollare il pregiudizio- dice Eliantonio- a me è stato insegnato che quando ho una ragazza incinta davanti la devo far sedere, stessa cosa con una signora anziana. C’è una sfida educativa che è fallita e questo vale sia per gli italiani che per gli stranieri, il problema è su larga scala». Nel video però si ascoltano frasi specifiche come «Vai a casa tua», che è difficile non catalogare come razziste: «Questa reazione degli italiani ha radici profonde ed è figlia, ripeto, del fallimento della società multiculturale. Passa sempre il messaggio che queste persone restano impunite, quante volte si vedono le persone straniere che non pagano il biglietto? Ecco, credo che questo abbia portato la gente all’esasperazione». Analizzare i fenomeni è dunque la ricetta proposta dal consigliere FdI: «L’integrazione non si fa con una festa spot di due giorni all’anno».

CICCIOLI CONTRO TUTTI: «VI SPIEGO LA RABBIA DEGLI ANCONETANI»

PARLA LA MAMMA SUL BUS: «MI HANNO AGGREDITA»

IL RADICALE CHIEDE LE VIE LEGALI: «VIOLATA LA LEGGE MANCINO»

IL CONSIGLIERE 5 STELLE: «BISOGNA SCUSARSI»

VIDEO - IL CASO FA DISCUTERE LA CITTA' 

L'INTERVENTO DEL CONSIGLIERE FRANCESCO RUBINI 

LETTERA DI MINACCE AL CONSIGLIERE COMUNALE DI FRATELLI D'ITALIA

INTERVISTA AD ANGELO ELIANTONIO: «E' IL FALLIMENTO DEL MULTICULTURALISMO»

IL VIDEO DELLO SCONTRO SULL'AUTOBUS


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Pizzeria a fuoco in piena notte, giallo sulle cause: chiusura forzata e danni ingenti

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

  • Nuovo caso di Dengue in città, scatta l'allerta: «Finestre chiuse e animali in casa»

  • Apre la nuova scuola di danza, Andreas e Veronica insegnanti d’eccezione

  • La mamma ritrova il suo portafoglio, dentro c'erano i documenti del figlio ricoverato al Salesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento