Bivacchi: l’Api ringrazia il Comune per l’impegno preso

Il coordinatore Daniele Ballanti: “Alleanza per l'Italia ringrazia il Sindaco e l'Assessore Signorini per l'attenzione sul particolare problema di corso Carlo Alberto trasformato in un bivacco”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Alleanza per l'Italia ringrazia il Sindaco e l'Assessore Signorini per l'attenzione sul particolare problema di corso Carlo Alberto trasformato in un bivacco. La problematica è purtroppo risaputa e visibile agli occhi di chi vive nel quartiere e di chi vuole accorgersene e ciò che affermano i cittadini, attraverso le segnalazioni, è vero, e la problematica molto sentita in quanto si riduce la qualità della vita e della percezione della sicurezza.

In data 24/7/12 un cittadino a nome di un gruppo di residenti mi ha contattato personalmente per consegnarmi una segnalazione in cui si denunciava tale situazione (bivacchi, bisogni in strada, sporcizia, dormitori sulle panchine, ecc..); tale segnalazione è stata immediatamente presa in carico e, attraverso la Presidente del Consiglio Letizia Perticaroli, veniva formulata un'interrogazione al Sindaco e all'Assessore Signorini (num. protocollo 66419 del 24/7/12). In quegli stessi giorni è stato effettuato dall'Amministrazione un controllo serale in cui venivano evidenziate tali criticità e, noi come i cittadini, abbiamo detto evidenziato che non basta effettuare solo i controlli dei documenti ma provvedere a politiche che valorizzino il quartiere liberandolo dal degrado ormai a livelli assai elevati e da persone che lo causano.

In città ci sono persone e movimenti che ascoltano continuamente i cittadini nel loro territorio cercando di prenderle in carico con ogni strumento possibile e, vorrrei ricodare il buon lavoro delle circoscrizioni, che sono il primo front-office dell'Amministrazione nel territorio.

Rimaniamo quindi fiduciosi quanto affermato dal Sindaco e dall'Assessore Signorini, che il Regolamento Comunale vada fatto rispettare, che vengano aumentati i controlli, che alle chiamate dei cittadini le forze dell'ordine intervengano a tutela della dignità del Piano San Lazzaro e dei quartieri con le stesse problematiche (Stazione-Archi-Palombella)."

Daniele Ballanti
Coordinatore API Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento