Esami di guida, come cambiano le prove teoriche e pratiche nella "Fase 2"

Le misure anti Coronavirus durante gli esami di guida variano a seconda delle categorie

Il Coronavirus ha cambiato anche le modalità per sostenere gli esami di guida presso le autoscuole. 

Come si svolgeranno gli esami di teoria

Oltre all’obbligo di indossare i dispositivi di protezione e a rispettare le regole di comportamento, candidati ed esaminatori saranno tenuti a seguire una serie di norme stabilite:
•    limitare l’accesso in aula dei candidati per ciascun turno di esame: le misure da rispettare saranno 4mq/persona. 
•    dove possibile, sarà necessario installare le barriere parafiato in plexiglass sui tre lati della postazione: in questo caso, il rapporto mq/persona scenderebbe da 4 a 3
•    tra un turno d’esame e l’altro, sarà obbligatorio organizzare operazioni di igienizzazione di barriere parafiato, banchi, monitor, maniglie e bagni
•    i percorsi d’ingresso e uscita dall’aula dovranno essere differenti
•    per le strutture con più aule d’esame sarà necessario alternare gli ingressi al fine di evitare assembramenti durante le attese
•    l’esito dell’esame, insieme alla scheda compilata e corretta, potrà essere consegnato solo in via telematica. Nel caso in cui il candidato abbia preso paerte all’esame tramite autoscuola, sarà quest’ultima a ricevere l’esito; diversamente, per l’esame in via privata, il candidato riceverà tutto sul proprio indirizzo mail personale
•    al fine di limitare il più possibile la permanenza in aula, il portale dell’automobilista renderà accessibile in home page il video di autoistruzione da proiettare prima dell’esame. I candidati saranno tenuti a visionarlo presso l’autoscuola, mentre chi svolgerà l’esame per via privata dovrà guardare il video in maniera autonoma

Come si svolgeranno gli esami di guida

Patente A e D

Per le patenti di categoria A e D bisognerà solo indossare mascherine e guanti durante lo svolgimento della prova. 

Patente B

Diverso invece il discorso per i partecipanti all’esame per la patente B, dove la presenza presenza all’interno dell’abitacolo è prevista nel numero di tre persone (candidato, istruttore, esaminatore). Stabilito dal Comitato Tecnico Scientifico della Protezione Civile, il regolamento prevede che -oltre all’obbligo per tutti di indossare i DPI - la durata del percorso dell’esame non deve superare i 15 minuti, al termine dei quali sarà necessario provvedere al ricambio dell’aria oltre che alla sanificazione dell’abitacolo. 

Patente C

Per l’esame della patente di categoria C potranno essere applicate le stesse previste per la categoria B nel caso in cui la cabina del mezzo utilizzato sia a doppia fila di posti o di tipo “allungata”. Se la cabina del mezzo adoperato dovesse invece essere di tipo “corta”, le misure da adottare potranno essere le stesse previste per la patente di categoria A. L’esaminatore dovrà seguire a bordo di un’altra auto e darà le indicazioni all’istruttore accompagnatore (che sarà a bordo del mezzo insieme al candidato) attraverso un sistema Walkie Talkie su frequenza civile.

Patente E

Concludiamo con la patente di categoria E, dove le norme da seguire dovranno essere le stesse adottate per la categoria del veicolo trattore. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Pauroso incidente tra 4 auto, 2 finiscono in un campo: ci sono dei feriti

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • L'addio a Fiorella Scarponi, al funerale anche il marito. Le figlie: «Sei il sole che splende al mattino»

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento