In un anno più di 66mila multe, così il Comune incassa quasi 17mila euro al giorno

Il comandante dei vigili ha fatto il punto anche sul concorso per l'assunzione di nuovi agenti

FOTO DI REPERTORIO

ANCONA - Sono 66.375 le sanzioni elevate dalla polizia municipale e dagli ausiliari del traffico nel corso del 2018 per un valore complessivo di 6.184.047 euro (10.829 euro solo quelle incassate con l’attività delle 5 postazioni autovelox). A conti fatti sono quindi circa 181 le multe elevate quotidianamente per un incasso giornaliero di circa 16.900 euro. I numeri sono stati presentati questa mattina in una conferenza stampa dal comandante della polizia municipale Liliana Rovaldi e l’assessore Stefano Foresi. Nel calcolo rientrano le 20.468 sanzioni per sosta irregolare e le 12 mila per eccesso di velocità (di cui 1.795 casi rilevati con il  telelaser). «La nostra priorità non è quella di fare cassa con le multe, ma quella di far rispettare le regole» ha spiegato la Rovaldi, che ha affrontato anche altre tematiche tra le quali la sofferenza della pianta organica.

Concorso entro l’estate

I dati del 2018 risultano infatti dall’attività di 104 agenti, ma nel 2019 il numero di personale attivo è sceso a 85 unità tra pensionamenti, dimissioni e mobilità per motivi di famiglia: «Prima di poter indire il concorso è obbligatorio terminare la selezione per mobilità- ha spiegato Foresi- selezione che scadrà il primo aprile, subito dopo siamo già pronti per partire con il concorso». Dal 2016 la municipale ha perso 28 agenti e con il prossimo concorso si punta ad assumere le prime 15 unità (5 per il 2018 e 10 per il 2019). L’estate però è alle porte: «Il bando per legge dovrà restare aperto un mese, dopodiché le domande saranno vagliate per la verifica dei requisiti e infine si passerà al concorso. Io non perderò tempo- annuncia la Rovaldi- diciamo che ci vorranno due mesi e mezzo, prima dell’estate vorremmo concludere tutto». Prima dell’estate però c’è la Fiera di San Ciriaco: «Per quel periodo sono già state bloccate le ferie- ha detto il comandante- se ci saranno persone disposte volontariamente a fare gli straordinari bene, ma se occorrerà chiameremo chi è in ferie. La nostra attività è così, noi lavoriamo quando gli altri riposano». Nel frattempo l’emergenza organico ha costretto la Municipale dorica a una ristrutturazione delle attività: «Abbiamo dovuto sottrarre del personale dalle attività esterne per garantire l’attività di alcuni uffici, ma tutto quello che poteva essere eliminato è stato eliminato». La Rovaldi ha anche annunciato l’avvio di corsi di sicurezza personale per tutti gli agenti dell’organico, ribadendo però che del Taser non se ne farà nulla: «I corsi verteranno sull’uso delle attrezzature già in dotazione, quindi manette, distanziatore e spray al peperoncino. Per le armi occorre un altro tipo di formazione anche mentale e comporta un percorso di tipo diverso». 

Telecamere e sicurezza

«Con l’arrivo delle nuove unità verranno formati i nuovi vigili di quartiere, abbiamo il locale ai Toroidi quasi pronto e ci sarà una persona a ricevere le segnalazioni. Il vigile di quartiere è già presente in quell’area 4 giorni su 6 (il vigile in zona stazione è stato spostato al Piano)». Foresi ha fatto il punto sulla videosorveglianza: «Sono 150 le telecamere funzionanti in città, lunedì ne abbiamo collaudate 33 in 12 siti. Parallelamente sono già attive 3 telecamere in via Fanti e Il passo successivo sarà completare, dopo Varano e Candia, le strutture nelle altre frazioni. Il mio sogno è quello di portare la videosorveglianza tramite fibra ottica fin dentro la questura e la sede delle altre forze dell’ordine». 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Va in overdose dietro la chiesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento