Inaugurati i nuovi autobus per il trasporto urbano

Il presidente Papaveri annuncia sei nuove assunzioni e ulteriori investimenti sul parco mezzi

L'inaugurazione

Sono stati inaugurati ufficialmente ieri, nel corso di una giornata di festa in piazza Cavour, i nuovi mezzi di Conerobus impiegati nel trasporto urbano di Ancona e acquistati con il sostegno di un finanziamento della Regione Marche, attraverso fondi comunitari. Un’ulteriore tappa del percorso di rinnovamento della flotta, tra i punti cardine della strategia di gestione aziendale, che la società per la mobilità intercomunale di Ancona e provincia ha voluto condividere con l’intera comunità. L’evento ha registrato una grande partecipazione da parte dei cittadini, che hanno riempito i nuovi autobus messi a disposizione per quattro tour guidati della città, di cui uno con guida in lingua inglese, e apprezzato la postazione con giochi e truccabimbi per i più piccoli.

A tagliare il nastro, in mattinata, il presidente di Conerobus Muzio Papaveri e il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli. Piena soddisfazione è stata espressa da Papaveri, che ha anche annunciato l’assunzione, a breve, di sei nuovi autisti a tempo indeterminato e anticipato come nel piano di investimenti per i prossimi cinque anni sia previsto l’arrivo di ulteriori nuovi mezzi, tra cui sei filobus per i quali Conerobus ha presentato domanda di finanziamento ministeriale.

«Nel 2018 – ha detto Papaveri – abbiamo acquistato trenta nuovi veicoli di ultima generazione, tutti euro 6 alimentati a metano, di cui 14 dedicati al trasporto extraurbano e 16 ai collegamenti urbani di Ancona. Segno che Conerobus è un’azienda sana e al servizio della città, a cui intendiamo offrire prestazioni sempre più efficienti e in linea con le esigenze di mobilità dell’utenza».

Il sindaco Valeria Mancinelli ha sottolineato come Conerobus sia diventata un’eccellenza del capoluogo regionale. «Siamo di fronte a fatti concreti frutto dell’ottima gestione aziendale, che ha potenziato e sta continuando a rafforzare il trasposto pubblico, puntando sulla sostenibilità ambientale».

Più ecologici, più moderni e confortevoli, con una particolare attenzione alle fasce più deboli della società. In questo contesto rientra la sperimentazione sui nuovi autobus di una speciale segnaletica pensata per favorire l’accessibilità alle persone con difficoltà cognitive. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, presente questa mattina con la vicepresidente Giorgia Sordoni. La giornata ha visto anche la partecipazione di un gruppo di studenti dell’istituto Einstein Nebbia di Loreto e del dirigente scolastico Gabriele Torquati. I ragazzi e il preside hanno deciso di aderire all’iniziativa per lanciare un messaggio sull’importanza del rispetto delle regole e delle cose che appartengono alla comunità, dopo i recenti episodi di vandalismo verificatisi a bordo del bus sul quale viaggiano ogni giorno.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Domenica d’agosto, che caldo fa! Dissetarsi in viaggio: i migliori frigo per auto

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Prima ha sbandato e poi si è scontrato contro 2 auto, è morto così Luca

  • Malore al bar vicino della spiaggia, ansia tra i bagnanti di Mezzavalle: grave una ragazza

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Anni di violenze, poi a cena tira un cazzotto in faccia alla moglie: allontanato

Torna su
AnconaToday è in caricamento