Supermoto, trofeo delle Regioni: le Marche scrivono il primo nome sull’albo d’oro

Tre centauri su quattro vengono dalla Provincia di Ancona. Il team marchigiano si è imposto sul cicuito di Pomposa nella prima edizione del trofeo

«Siete gli ambasciatori naturali che raccontano la forza del nostro territorio. Insieme a tutti gli altri atleti che abbiamo premiato in questo anno splendido per lo Sport marchigiano». Così il presidente della Regione, Luca Ceriscioli si è rivolto a Diego Monticelli, 25 anni di Osimo; Teo Monticelli, 29 anni di Osimo; Gioele Filippetti, 22 anni di Loreto e Lorenzo Papalini, 22 anni di Pesaro. Hanno vinto la prima edizione del “Trofeo delle Regioni di Supermoto”, una disciplina a metà tra motocross e velocità,  che si è tenuto recentemente nel circuito di Pomposa, superando le squadre delle altre regioni.

I quattro centauri marchigiani, guidati dal team manager TM Factory Team, Alex Serafini sono stati ricevuti oggi in Regione per un “doveroso riconoscimento che consolida la tradizione motoristica marchigiana”, come ha detto il presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche , Antonio Mastrovincenzo. «Si completa un bel medagliere annuale – ha aggiunto il presidente Ceriscioli – e siamo orgogliosi di questa ragazzi che mettono impegno, passione, talento per raggiungere risultati importanti». Marcello Catena, presidente della Federazione Motociclistica Italiana ( FMI)  ha evidenziato che si tratta di una vittoria storica per la Federazione perché «tutta marchigiana: squadra e moto , prodotta dalla TM , azienda pesarese leader nel settore». Catena ha anche ricordato un recente accordo con il Dipartimento di Protezione Civile Nazionale per un progetto che vedrà la nascita di una nuova associazione di volontariato dove i motociclisti saranno impegnati nelle zone colpite da calamità per assicurare collegamenti talvolta impossibili se non alle moto. Già in 300 hanno aderito da tutta Italia di cui 25 sono marchigiani. Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti anche i consiglieri regionali Andrea Biancani e Luigi Zura Puntaroni. 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Parcheggia lo scooter e si lancia sotto il treno: tragedia sui binari

  • Choc in spiaggia, prende a pugni una donna e scappa: nella fuga perde i documenti

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

Torna su
AnconaToday è in caricamento