Misure anticrisi: contributo per universitari lavoratori o figli di disoccupati

Emanato il Bando per la concessione di un contributo una tantum agli iscritti all'università, lavoratori o figli di lavoratori che si trovano da almeno tre mesi in disoccupazione, mobilità, cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga

L’Amministrazione comunale di Falconara informa che è stato emanato il Bando per la concessione di un contributo una tantum agli iscritti all’università, lavoratori o figli di lavoratori che si trovano da almeno tre mesi in disoccupazione, mobilità, cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga. Questo è quanto stabilisce il Decreto n. 12/IFD del 20/2/2014 della PF Istruzione Formazione Integrata Diritto allo Studio e Controlli di primo livello.

Si tratta di una misura anticrisi a favore degli studenti universitari lavoratori o figli di lavoratori in stato di disoccupazione o in mobilità (autocertificazione) o cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga o stato di sospensione EBAM (comprovata da dichiarazione del datore di lavoro) da almeno tre mesi dalla data del bando.

Possono presentare domanda gli studenti universitari residenti nelle Marche ed  iscritti nell’a.a. 2013/2014 a: Corsi di laurea di primo livello, corsi di laurea di secondo livello, corsi di laurea a ciclo unico/magistrale (sono inclusi i corsi di laurea del vecchio ordinamento attivati prima del DM 509/99) presso Università e AFAM delle Marche o presso Università e AFAM di altre Regioni (vedi art. 4 del Piano sul diritto agli studi universitari - Delibera Amministrativa del Consiglio Regionale n. 75 del 4/6/2013). Sono esclusi i corsi di terzo livello.

Possono accedere tutti coloro che possiedono una ISEE del nucleo familiare non superiore al limite massimo di 22.000,00€ (riferito alle dichiarazioni dei redditi 2013, periodo di imposta 2012).

Le domande saranno finanziate sulla base della graduatoria determinata dai valori ISEE, decurtati come da bando.

La domanda di contributo deve essere presentata utilizzando la procedura di invio telematico e cartaceo, seguendo le istruzioni disponibili all’indirizzo internet pubblicato nella sezione bandi  del sito http://www.istruzioneformazionelavoro.marche.it. La compilazione on line è attiva a partire dal 3/3/2014 e fino al 16/4/2014.

Alla domanda cartacea vanno  allegati:

1)  la copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validità,
2)  Autocertificazione sullo stato di disoccupazione o di mobilità con specifica della decorrenza oppure la dichiarazione del datore di lavoro comprovante la concessione della cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga  o stato di sospensione EBAM con specifica della decorrenza - datati successivamente al 17/2/2014.

Le domande in forma cartacea vanno trasmesse per raccomandata AR entro il 16/4/2014 compreso (fa fede il timbro postale), al seguente indirizzo:

REGIONE MARCHE

P. F.  ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO
VIA TIZIANO, 44
60125 ANCONA

Il bando è consultabile nel portale: www.istruzioneformazionelavoro.marche.it, nel sito istituzionale della Regione Marche e sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione.

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Detenzione di armi, obblighi e scadenze della nuova legge: cosa si deve fare

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • La moglie non lo vede rientrare, marito trovato morto a casa di un amico

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Schianto frontale tra auto e moto, centuaro a terra: paura sulla provinciale

Torna su
AnconaToday è in caricamento