Processionarie in arrivo, ordinanza del Comune: come comportarsi e cosa si rischia

Obblighi, raccomandazioni e sanzioni previste dall'atto del Comune

Foto di repertorio

ANCONA - Si avvicina il tempo delle processionarie, il Comune di Ancona ha da tempo emesso un’ordinanza per avvisare i cittadini su come affrontare quella che in alcuni casi diventa una vera e propria emergenza. 

La processionaria del pino 

E’ il tipo di processionaria che si manifesta tra febbraio e aprile e, a seconda delle temperature climatiche, in provincia di Ancona è spesso segnalata. Le processionarie scendono in fila dall’albero, solitamente cedri e pini, e vanno in cerca di un luogo dove interrarsi per deporre le uova che, con la bella stagione, daranno vita a crisalidi e farfalle. 

I rischi 

I peli urticanti possono provocare irritazioni cutanee e oculari sia agli uomini che agli animali. Per questi ultimi, che rischiano di ingerire i lepidotteri tramite le vie respiratorie, possono verificarsi anche irritazioni in quella parte del corpo. 

Cosa fare 

L’ordinanza obbliga i proprietari dei terreni su cui ricadono gli alberi, specialmente i pini, a: 

-    Distruggere i nidi e disinfestare secondo le modalità previste dal sistema fitosantario regionale (ASSAM Marche), valutando l’opportunità di avvalersi di ditte specializzate per la particolare caratteristica dei peli urticanti. In particolare, i primi interventi devono essere effettuati tra fine inverno e inizio primavera.

-    Eseguire un costante monitoraggio sugli alberi di proprietà

-    Distruggere (non depositare sul territorio comunale) i rami recisi e infestati da processionarie. 

Sarà la polizia municipale ad eseguire i controlli. La violazione delle norme è sanzionata con multe da 77 euro a 500 euro. Il Comune invita a comunicare gli interventi effettuati dai privati. Il Comune invita i cittadini a segnalare al Comune la presenza delle processionarie in aree pubbliche.

Contatti 

Sito internet del Comune di Ancona 

Numero verde 800 653413

urp@comune.ancona.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento