Obiettivo lavoro, le regole per un Curriculum Vitae perfetto

Se fatto bene, il CV è l’anticamera del colloquio di lavoro dove si possono giocare le proprie carte per puntare all’assunzione. Qualche dritta per compilarlo al meglio

L’amore a prima vista tra un’azienda e un candidato può sbocciare anche già dal Curriculum Vitae. Se fatto bene, è l’anticamera del colloquio di lavoro dove si possono giocare le proprie carte per puntare all’assunzione. Ma quali sono le regole per scrivere un buon curriculum? Eccole. 

Chiarezza 

Chiarezza fa rima con lunghezza, ma non sono la stessa cosa. Se non abbiamo un’esperienza ventennale da top manager allora non è necessario cercare di allungare il curriculum. Meglio attestarsi su una lunghezza di due cartelle, usando una formattazione diversa ogni volta che si cambia argomento. Bisogna poi ricordarsi di aggiungere tutti i anagrafici:

-la fototessera (sì, è sempre ben accetta): poco trucco e vestito casual. Insomma, spontaneità.

-la data di nascita 

-il luogo di nascita

-il luogo di residenza 

-l’ indirizzo di residenza,

-la casella e-mail, 

-il telefono

-la nazionalità. 

Le esperienze lavorative 

Vanno sempre riportate in ordine cronologico inverso, quindi la più recente deve essere la prima della lista. Qui si elencano:

-durata dell'esperienza (dal giorno/mese/anno di inizio al giorno/mese/anno di fine)

- nome e indirizzo del luogo di lavoro

- tipo di azienda

- tipo di impiego

- mansioni e responsabilità

Le esperienze formative 

E’ sempre bene partire da quella più recente e in ogni esperienza non devono mancare: 

-    Nome della scuola, università o ente di formazione 

-    Durata del percorso formativo con tanto di giorno, mese e anno di ogni corso 

-    Anno di eventuale laurea

-    Voto di eventuale laurea 

-    Eventuale specializzazione 

-    Materia, titolo e voto della eventuale tesi 

-    Tirocini formativi (durata, nome dell’azienda e sintesi della propria attività)

-    Competenze linguistiche e eventuali esperienze all’estero.

Se non si è laureati, un consiglio utile è quello di riportare il numero degli esami sostenuti. 

La parte personale 

Questa parte deve comprendere un elenco degli hobby e degli interessi personali, ma per una questione di lunghezza già esposta, meglio inserire solo quelli che hanno a che fare con il ruolo per cui si concorre. Segnalare anche delle attitudini personali, come la capacità di lavorare in team. 

Curriculum via mail 

Nel 99% dei casi il curriculum viene inoltrato via e-mail. Gli stessi selezionatori consigliano di inviarlo in formato pdf dopo averlo rinominato con la dicitura “CV_Nome_Cognome”. Questo perché in una casella mail piena di curriculum o di posta di vario genere sarà più facile trovare la vostra candidatura. 

Agenzie interinali ad Ancona 

Prima di recarsi personalmente in una filiale per consegnare il curriculum è fortemente consigliato registrarsi sul sito dell’agenzia. 

Centro per l’Impiego, piazza Salvo d’Acquisto 29 

Informagiovani, piazza Roma 

Adecco, via Martiri della Resistenza 22

Openjobmetis, via Sandro Totti 1/B

Manpower, via I Maggio 142/B 

Orienta, via Martiri della Resistenza 52

Gi Grup, via Sandro Totti 2 

Umana, via Alcinde De Gasperi 76

Job Italia, via Sandro Totti 3

Articolo 1, via Martiri della Resistenza 45/A

Media Work, via Cardeto 47

Enfap, via XXV Aprile 37

Gruppo Europa, via Marconi 30 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

Torna su
AnconaToday è in caricamento