Borse di studio 2019, è tempo di ritirare il contributo: dove, quando e come si fa

Tempi, documenti e modalità per ritirare il contributo

E’ possibile ritirare il contributo per le Borse di Studio anno 2019 esclusivamente presso gli Uffici postali cittadini di Poste Italiane Spa. La scadenza per il ritiro del contributo è stata fissata dalla Regione Marche entro e non oltre la data del 31/12/2019.

Erogazione a studenti minorenni

Per gli studenti beneficiari minorenni è necessario che un genitore che esercita la responsabilità genitoriale o chi ne fa le veci, si rechi in Ufficio Postale munito:

•dell’originale del proprio documento di identità in corso di validità, ciò per l’identificazione;

•dell’originale del proprio codice fiscale;

•dell’originale del documento di identità in corso di validità dello studente beneficiario della borsa di studio;

•dell’originale del codicefiscale dello studente beneficiario della borsa di studio;

•copia compilata della dichiarazione sostituiva, allegata alla presente comunicazione e pubblicata anche all’interno del Portale dello Studente da firmare esclusivamente davanti all’operatore dell’ufficio postale. 

E’ necessaria l’esibizione allo sportello dei documenti. il genitore che esercita la responsabilità genitoriale o chi ne fa le veci dovrà comunicare all’operatore di sportello di dovere incassare un “Bonifico domiciliato” erogato dal MIUR. La dichiarazione sostitutiva è necessaria per auto-dichiarare l’idoneità ad esercitare l’atto di riscossione della borsa di studio in qualità di soggetto esercente la responsabilità genitoriale. 

Tutori e curatori

E' necessario esibire a sportello il provvedimento di nomina dell’eventuale tutore/curatore, in copia autentica, per incasso richiesto da soggetto che esercita la rappresentanza legale, per verificare l’idoneità ad esercitare l’atto di riscossione della borsa di studio in qualità di soggetto esercente la rappresentanza legale.

Erogazione a studenti maggiorenni

Per gli studenti beneficiari maggiorenni, è sufficiente che il beneficiario si presenti in un qualsiasi Ufficio Postale munito di documento d'identità in corso di validità e del proprio codice fiscale, comunicando all’operatore di sportello di dovere incassare una borsa di studio erogata dal MIUR attraverso un “Bonifico domiciliato”. Non sono ammesse deleghe alla riscossione del contributo economico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

Torna su
AnconaToday è in caricamento