Digitale terrestre: la guida della Provincia di Ancona

Guida completa al digitale terrestre per la provincia di Ancona: le principali domande, l'installazione del decoder, le date per tutti i comuni

Che cos'è il digitale terrestre?
La TV digitale terrestre (DTT, Digital Terrestrial Television, o T-DVB, Terrestrial Digitale Video Broadcasting) costituisce una importante innovazione tecnologica che avrà notevoli conseguenze positive sul modo di fruire della televisione stessa. La DTT permette un facile accesso da parte di tutti gli utenti in quanto non richiede l'installazione di un'antenna parabolica ma utilizza le strutture preesistenti create per la televisione analogica terrestre per trasmettere e ricevere i segnali. In questo modo l'utente deve solo dotarsi dell'apposito decoder senza dover in genere intervenire sull'impianto d'antenna preesistente.

 
Che cos’è lo switch off?

SwitchOff è il termine che indica lo spegnimento del sistema di trasmissione televisivo analogico a favore del nuovo sistema di trasmissione digitale. Tale processo di spegnimento sarà progressivo e avverrà secondo il calendario predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Cosa comporterà il passaggio?
L'aumento del numero dei canali. Nel passaggio delle trasmissioni dal sistema analogico a quello digitale, a parità di frequenza utilizzata, si avranno a disposizione fino a 5 canali invece di 1. Digitale terrestre significa anche migliore qualità audio e video. Un vero salto di qualità rispetto all'analogico che si esplica in una migliore resa delle immagini, con una riduzione dei disturbi e delle interferenze, e nella possibilità di ricevere alcuni contenuti particolari, come eventi sportivi, film, fiction e documentari in alta definizione attraverso la visione in formato cinematografico (16:9). Anche il sonoro, con caratteristiche comparabili al Compact Disc, Dolby Digital o multilingua contribuendo ad ottimizzare l'intera offerta digitale terrestre. La possibilità di usufruire di servizi interattivi come l'infotmazione e l'intrattenimento. Con il telecomando si può interagire a sondaggi giochi, quiz ed esprimendo voti e commenti nei programmi.
Minore inquinamento elettromagnetico utilizzando una potenza di trasmissioni inferiore rispetto a quello analogico.

 
Come smaltire i vecchi televisori?
L'entrata in funzione del digitale terrestre entro il mese di dicembre in tutto il territorio provinciale rappresenterà un nuovo impegno per le amministrazioni impegnate a garantire la corretta gestione del ciclo dei rifiuti. L'avvento della nuova tecnologia, infatti, comporterà la sostituzione di molti vecchi televisori a tubo catodico e, dunque, un'elevata crescita di rifiuti RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) che dovranno essere raccolti secondo le procedure stabilite.
La normativa ormai in vigore da oltre un anno, infatti, prevede che chi acquista un nuovo televisore possa avvalersi della formula dell"uno contro uno", cioè ridare indietro, al momento dell'acquisto di una nuova apparecchiatura elettrica o elettronica, quella non più funzionante. Per i televisori, ciò vale anche ridando indietro in televisore a tubo catodico per l'acquisto di uno al plasma o Lcd o consegnarli ai Centri ambiente comunali ( Cir33 - Consorzio Conero Ambiente ).

Fonte: Provincia di Ancona

Guarda il video sull'instalazione del decoder

Vai all'elenco dei comuni pervedere la data di passaggio nella tua città, con le varie reti televisive
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

Torna su
AnconaToday è in caricamento