Via la puzza dai bidoni della spazzatura, prova con l'aceto: tutti i rimedi naturali

I residui di cibo nella pattumiera possono dare cattivo odore soprattutto in estate. Per avere il bidone sano e pulito ecco alcuni consigli e i prodotti naturali da usare

Il cattivo odore che avvertiamo camminando accanto ai secchi della spazzatura sono un disagio, ma il vero problema può essere un altro: la diffusione di germi e batteri. Avete provato poi a cenare o pranzare in terrazzo o in giardino durante il clou delle esalazioni? Meglio non parlarne, piuttosto passare all’azione igienizzando il proprio bidone. 

Lavare il bidone

-Sciacquare con acqua tiepida e una spugna dopo aver rimosso il sacchetto 

-Passare una spugna imbevuta con la soluzione a base di aceto (1 litro di acqua con 2 bicchieri di aceto). In alternativa si può versare la soluzione nel secchio e lasciar agire per 5 minuti per poi risciacquare 

- Ripetere il lavaggio almeno una volta al mese (d' estate anche ogni 2 settimane) 

Mantenerlo pulito 

Per avere la pattumiera sempre pulita e non correre il rischio che residui di cibo cadano sul fondo, possiamo prendere dei piccoli accorgimenti. Una soluzione è quella di mettere sul fondo dei fogli di giornale perfetti per assorbire i liquidi. Un’altra alternativa è quella di usare il doppio sacchetto, o quello del supermercato biodegradabile, uno dentro l’altro. La doppia barriera è ideale per i genitori alle prese con i pannolini.

Eliminare gli odori 

Nonostante tutte le precauzioni, la spazzatura può continuare a puzzare. I residui di cibo e gli scarti dell’umido, soprattutto in estate con le temperature roventi, possono degradarsi velocemente e diffondere cattivo odore. Anche in questo caso ci sono dei rimedi naturali che possono eliminare o attenuare il problema. Una soluzione è quella di mettere il bicarbonato sia sul fondo della pattumiera che nel sacchetto. Il prodotto oltre ad essere efficace per la pulizia del condizionatore grazie al potere assorbente eliminerà la formazione di cattivi odori. Nel caso in cui sono persistenti, meglio realizzare una soluzione di acqua e bicarbonato, da spruzzare all’interno del sacchetto. Se siete amanti del caffè, potete riciclare i fondi. Conservati nei barattoli e fatti asciugare all’aria, potete versarli sul fondo del sacchetto. In alternativa potete usare la cannella in polvere o in stecche e la vostra spazzatura avrà un piacevole aroma.

Se gli odori sono persistenti meglio ricorrere al limone. All’interno della pattumiera potete strofinare alcune fettine. L’acido ascorbico elimina le molecole causa dei cattivi odori. Un'alternativa può essere anche il sale grosso, oltre ad eliminare il cattivo odore riduce il problema dell’umidità.
Per liberarci definitivamente del problema, possiamo mettere da parte la pattumiera e optare per una compostiera. Questa restando sempre chiusa ermeticamente fino al momento di gettare i rifiuti limita la proliferazione die batteri e crea un ambiente sicuro e gradevole. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovanni, travolto dall'esplosione al distributore: morto a soli 29 anni

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Esplosione al distributore di benzina, muore operaio anconetano: aveva 29 anni

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Settimo cambio d'insegna per Auchan, anche a Senigallia arriva il Conad Superstore

Torna su
AnconaToday è in caricamento