Educare i più piccoli e sensibilizzare gli adulti, le RiciclOlimpiadi sono a Camerano

Tramite il gioco si cerca di sensibilizzare i bambini alle tematiche del riciclo, del riutilizzo dei vecchi oggetti, dell’impiego dei “rifiuti” in maniera creativa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

L’XI Edizione delle “RiciclOlimpiadi” si è svolta a Camerano, presso l’area verde sportiva “Mario Bernardi” dell’Aspio. La manifestazione ludico-educativa, dedicata alle scuole primarie della Provincia, prevede una serie di attività all’aperto che hanno come “leitmotiv” il rispetto e l’educazione ambientale. Tramite il gioco si cerca di sensibilizzare i bambini alle tematiche del riciclo, del riutilizzo dei vecchi oggetti, dell’impiego dei “rifiuti” in maniera creativa: si tratta di un’occasione per i partecipanti di confrontarsi e divertirsi, con i ragazzi delle altre scuole coinvolte, in giochi e attività realizzati esclusivamente con materiali di recupero.

Nella mattinata i bambini hanno combattuto contro l’irresponsabile “Signor Monnezza”, hanno provato a sconfiggere a colpi di fioretto il “Mostro Inquinamento”, hanno recuperato i rifiuti buttati in “mare”, hanno giocato a pallacanestro per difendere l’ambiente facendo centro nel bidone giusto, ed infine hanno liberato dai rifiuti la tana dell’amica talpa e aiutare “Olivia” a raccogliere più olio vegetale possibile. Il sistema di raccolta differenziata "porta a porta" ha consentito il raggiungimento di notevoli risultati, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, soprattutto grazie all’impegno e all’attenzione di tutti i cittadini. Tali risultati possano essere costantemente migliorati con la collaborazione dell’istituzione scolastica. Attraverso i bambini si cerca di sensibilizzare anche la famiglia e si incoraggia i nostri futuri cittadini a ridurre i rifiuti da conferire in discarica, facendo comprendere che il loro contributo riguarda il bene dell’ambiente e quindi di tutti noi.

Assessore Ambiente Costantino Renato

I più letti
Torna su
AnconaToday è in caricamento