Aspettando "Sharper": itinerario scientifico, dimostrazioni e visita al rimorchiatore

Due eventi formativi prima precederanno "Sharper", la notte Europea dei Ricercatori

12 capoluoghi di provincia in 8 regioni: il 27 settembre ritorna Sharper, l’evento che porta la Notte Europea dei Ricercatori in tutta Italia. Più di 600 attività realizzate da oltre 4000 ricercatori tra mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze ad Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Trieste. Ad Ancona l’Università Politecnica delle Marche raddoppia gli appuntamenti e propone nella giornata precedente, giovedì 26 settembre, due incontri imperdibili: il Research Trekking e il Moby Litter, entrambi a partire dalle ore 16.00.
 

Moby Litter: disinquinare e proteggere il mare 

Moby Litter è un’iniziativa che nasce dalla collaborazione tra Univpm, da sempre impegnata nello studio dell’impatto dei contaminanti tradizionali ed emergenti in mare e Garbage Service srl, azienda leader nel campo dei Servizi Ecologici Portuali, attività di antinquinamento, disinquinamento e pulizia degli specchi acquei con l’imbarcazione ecologica Pelikan, barca specializzata nella raccolta dei rifiuti marini, realizzata dal partner tecnologico cantiere CPN. Moby Litter è il nome dato allo scheletro di una balena, in fase di realizzazione dal Cantiere CPN, che verrà posizionato a Monte Dago davanti all’edificio di Scienze e gradualmente riempito di plastiche raccolte, a testimonianza della sinergia tra ricerca, servizi, attività imprenditoriali, scuole e società civile. Oltre ad una esibizione di tecnologie e mezzi per il disinquinamento, saranno visibili anche i principali progetti ed attività di ricerca realizzati da Univpm. Il rimorchiatore Esino verrà ormeggiato lungo la banchina 1 del Porto, vicino alla Fontana dei Due Soli, dove sarà a disposizione dei visitatori che potranno salire a bordo e vedere le attrezzature al lavoro. Presente anche il Pelikan un’imbarcazione che lavora raccogliendo rifiuti direttamente dall'acqua. Alla fine di ogni dimostrazione sarà possibile visitare la nave e scoprire le sue potenzialità.

Sharper Research Trekking

Sharper Research Trekking è un itinerario “scientifico” a tappe che percorre il cuore storico della città di Ancona, dal Duomo al Porto. La scienza è ovunque ed è dalla scienza che otteniamo le soluzioni per migliorare la nostra vita. L’obiettivo del percorso è ispirare i cittadini ed avvicinarli alla ricerca e all’innovazione, incuriosendoli anche con strumenti non convenzionali. La partenza dalla Cattedrale San Ciriaco è fissata alle ore 16.00.  

Prima tappa: il complesso di San Ciriaco, cattedrale, torre campanaria e museo diocesano. Grazie al rilievo digitale per la documentazione e conservazione del patrimonio architettonico è oggi possibile ricostruire virtualmente, in maniera speditiva e low-cost, perfetti facsimili digitali di interi edifici esistenti. Questi modelli, testimonianza dello stato di fatto, permettono di comprenderne l’esatto comportamento e prevederne la risposta a sollecitazioni come ad esempio in caso di sisma. Farà da Cicerone il Prof. Renato Angeloni.

Seconda tappa: installazioni digitali al MANaM (Museo Archeologico Nazionale delle Marche) per apprendere interagendo. Vincitori di un progetto finanziato dal Miur, l’Univpm e il MANaM hanno realizzato due installazioni digitali che permettono di guardare e toccare gli oggetti più preziosi conservati in questo splendido museo, in una nuova modalità interattiva e aumentata attraverso le loro perfette copie digitali. Il lavoro di ricerca e di acquisizione dei dati ha visto l’impegno di studenti e ricercatori che per due anni hanno lavorato alla digitalizzazione di Palazzo Ferretti e dei reperti in esso contenuti. Cicerone Romina Nespeca.

Terza tappa: il Porto Romano del Lungomare Vanvitelli. Il luogo è al centro di una collaborazione scientifica tra il Mibact e l'Univpm finalizzata alla progettazione delle coperture degli scavi archeologici. Il progetto mira alla valorizzazione dei ritrovamenti archeologici, con un sistema di coperture dal carattere contemporaneo che protegga i reperti romani del porto e che segnali le diverse epoche che caratterizzano la stratificazione del sito. Le coperture, leggere e trasparenti, permettono di rileggere lo sviluppo longitudinale del tessuto preesistente."Cicerone" della tappa Marco Rosciani.

Ultima tappa la banchina 1 del porto per Moby Litter: disinquinare e proteggere il mare. Il gruppo terminerà la sua passeggiata con una visita all’imbarcazione ecologica Pelikan, barca specializzata nella raccolta dei rifiuti marini, realizzata dal partner tecnologico cantiere CPN. "Cicerone" della tappa prof.  Francesco Regoli DISVA UNIVPM e Paolo Baldoni "Garbage Service srl"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università, specialisti pneumologi da tutta Italia in arrivo ad Ancona

  • La Grecia sbarca ad Ancona, parte il corso di cultura ellenica: come prenotarsi

  • Logistica umanitaria, la Politecnica avvia il primo master in Italia: come iscriversi

  • Cercasi hacker "buoni", parte la sfida tra le università: la Politecnica avvia le selezioni

  • Tecniche di taglio e psicologia del cliente, via al corso base per parrucchieri

  • La scuola incontra la disabilità, concorso per 350 studenti: le scuole partecipanti

Torna su
AnconaToday è in caricamento