L'emergenza non ferma la scienza, nuova data per la "Notte europea dei ricercatori"

L'iniziativa di scienza e formazione prevista, inizialmente per fine settembre, è stata rinviata

Foto di repertorio

Emergenza permettendo, la Notte Europea dei Ricercatori si terrò anche quest'anno. La data fissata per gli eventi scientifici e formativi in 12 città italiane, tra cui Ancona, è fissata al 27 novembre. Il progetto europeo "Sharper", coordinato a livello nazionale dalla società Psiquadro e al livello locale dall'Università Politecnica delle Marche, ha ottenuto il primo posto in Commissione Europea tra le iniziative di questo genere (definite "azioni Marie Curie"). Il tema di questo anno sarà: “I ricercatori e gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

Le città

Le città coinvolte in 8 regioni sono Ancona, Cagliari, Catania, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Terni, Torino e Trieste. La Politecnica della Marche, l’Università di Cagliari, l’Università di Catania, l’Università di Palermo, l’Università di Perugia e l’Università di Torino. Oltre 120 le istituzioni, i partner culturali gli enti di ricerca coinvolti tra i quali CNR, INAF e INGV. Ricercatori e organizzatori già al lavoro per mettere a punto le oltre 200 iniziative previste in modo da consentire la partecipazione in sicurezza a cittadini di tutte le età invitati a scoprire il rapporto tra ricerca e sviluppo sostenibile, tema di questa edizione. 

Il cambio di data

La Commissione Europea ha confermato martedì scorso l’evento, annunciando lo spostamento di data: dall’ultimo venerdì di settembre al 27 novembre per la Notte Europea dei Ricercatori, uno dei principali eventi internazionali dedicati al dialogo tra ricerca e cittadini. «Crediamo che la Notte Europea dei Ricercatori 2020 debba svolgersi poiché sarà importante mostrare al grande pubblico l’impatto positivo della ricerca scientifica su tutta la società. La Notte porta la scienza e i ricercatori vicini ai ragazzi e alle famiglie, può aiutare il dialogo con i cittadini e la condivisione di speranza».  Con queste parole è stata comunicata nei giorni scorsi la notizia dalla Commissione agli organizzatori degli eventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tirocini e formazione aziendale, riprendono le attività sospese dal 12 marzo

  • Open day lauree magistrali, l'Università presenta 23 corsi e alcune novità

  • La scuola marchigiana presenta il conto: «90 milioni solo per infanzia e primaria»

  • Progetto “Roarr” ai titoli di coda, nella sfida per l'ambiente vince la scuola anconetana

  • Verso l’esame di maturità: come si svolgerà la prova ai tempi del Coronavirus

  • Scuola vera, quanto mi manchi: più della metà degli studenti vuole tornare sui banchi

Torna su
AnconaToday è in caricamento