Raccolta differenziata dell'alluminio, è sfida tra studenti: “Alugame” sbarca nelle Marche

Una vera e propria sfida tra studenti per trasmettere ai giovani, in modo giocoso, l'importanza di una corretta raccolta differenziata

L’industria italiana del riciclo dell’alluminio detiene una posizione di rilievo nel panorama mondiale per quantità di materiale riciclato. Il nostro Paese è infatti terzo al mondo assieme alla Germania dopo Stati Uniti e Giappone. Il Consorzio Nazionale CIAL si occupa da circa vent’anni di garantire il recupero e l’avvio al riciclo degli imballaggi in alluminio post-consumo provenienti dalla raccolta differenziata organizzata dai Comuni italiani. Conoscere l’alluminio nella vita quotidiana, le sue applicazioni e le qualità del materiale, è essenziale per una raccolta differenziata consapevole e cosciente, finalizzata ad un riciclo necessario per la salvaguardia dell’ambiente. E’ questo l’intento principale di “Alugame”: trasferire ai più giovani, attraverso il gioco, le infinite possibilità di questo metallo e soprattutto i benefici di una raccolta differenziata responsabile e corretta.

Il contest è diviso in due fasi: la prima nella quale si trasmettono valori e concetti su come avviare correttamente a riciclo un imballaggio in alluminio, un interessante momento di scambio di idee tra gli studenti ed il relatore. Nella seconda fase invece, si verificano le nozioni apprese attraverso le attività di gamification, ingaggiando una sana competizione tra studenti. Giovedì scorso lo staff è stato accolto dall’Istituto Comprensivo “Corinaldo” nei plessi di Corinaldo e di Castelleone di Suasa. Due appuntamenti divertenti e istruttivi che hanno visto gli studenti, parte attiva del progetto, appassionarsi al tema trattato, cercando di ottenere il pass per la Finale Regionale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un centro polifunzionale nella scuola di Lollo, apre il “Future Lab Lorenzo Farinelli”

  • Sette studenti diventano apprendisti, è record regionale per la scuola anconetana

  • Il punteruolo rosso ha distrutto le palme, i bambini piantano quelle nuove

  • Occupazione dopo la scuola, due istituti premiati da Eduscopio 2019

  • Al Panzini parte il progetto Open: «Non siete il futuro, ma il presente che cambierà l’Italia»

  • Diventare assistente odontoiatrico, requisiti di legge e corso formativo per la qualifica ASO

Torna su
AnconaToday è in caricamento