Tutt'e tre - una novella di Luigi Pirandello

ACCADEMIA56 vi invita al saggio degli allievi del 1° anno della Scuola Biennale di avviamento alla professione di attore. TUTT'E TRE una novella di Luigi Pirandello a cura di Luigi Moretti Edita nel 1924, la raccolta Tutt'e tre costituisce il settimo volume delle Novelle per un anno e include racconti già pubblicati tra il 1897 ed il 1923: al 1913 risale la novella Tutt'e tre (che dà il titolo alla raccolta ma che originariamente aveva il titolo Le vedove).

Tre donne sono unite nel dolore per la scomparsa del barone don Francesco di Paola Vivona: sua moglie, la baronessa Donna Vittoria, la sua amante storica Filomena e Nicolina, una giovane che gli ha dato un figlio poco prima della sua morte. Tutt'e tre insieme elaborano il lutto strette in un unico abbraccio. Intorno a loro ruotano le figure di quattro uomini: il Barone e il servo Ballarò, il Massaro, padre di donna Vittoria e don Nitto, futuro marito di Nicolina. In questa novella poco conosciuta, Pirandello ci regala con una pennellata vivace uno squarcio di vita nella Sicilia dei primi del novecento, colorita e chiassosa ma anche un po' nera, dove il lugubre si traduce in grottesco per enfatizzare emozioni, azioni e reazioni dei personaggi. Il ritmo è incalzante e la narrazione procede con urgenza. Una corsa affannata per le vie assolate del paese ci condurrà là dove solo l'amore può osare tanto. Là dove ci hanno già pensato comprensione, buon senso, rispetto e tolleranza a sistemare le cose. I parenti del Barone … dovettero stentar molto a staccare quelle tre donne, prima dal cadavere e poi l'una dall'altra, abbracciate come s'erano per aggruppare in un nodo indissolubile la loro pena… Nessuno rimase offeso di quello spettacolo, e tutti si commossero, anzi, fino alle lagrime … Luigi Moretti: "Non ho previsto di lavorare su un testo completo, né sulla costruzione del personaggio (che invece sarà argomento di studio principale del prossimo anno) per cui ho scelto questa novella di Pirandello per il lavoro legato alla parola e, soprattutto per le possibilità di gioco che offre per applicare tutte le tecniche apprese sinora dagli allievi del 1° anno della scuola biennale di avviamento alla professione di attore".

In scena: Simona Caponera Mattia Ferretti Carmine Iannaccone Ledio Lazaj Angela Lello Diego Scalabroni Chiara Zoppi Grazie a: Stefania Cempini per i costumi Federico Maugeri per scena e assistenza tecnica 3 REPLICHE in 3 SERATE: 26-27-28 maggio - ore 21:00 BIGLIETTO DI INGRESSO: 8,00€ * posti limitati - prenotazione consigliata * accademia56@gmail.com - 3481026535.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Destinati all'estinzione: rinviato lo show di Pintus

    • solo domani
    • 3 aprile 2020
    • Teatro dellle Muse

I più visti

  • Sguardi di Novecento, Giacomelli e il suo tempo: una mostra celebra la sua opera

    • dal 20 febbraio al 5 luglio 2020
    • Palazzo del Duca | Palazzetto Baviera
  • Palio di San Floriano: torna per la venticinquesima edizione la rievocazione storica a Jesi

    • Gratis
    • dal 2 al 10 maggio 2020
    • centro storico
  • Keith Haring: apertura rimandata a data da destinarsi

    • dal 28 marzo al 27 settembre 2020
    • Palazzo Campana
  • Destinati all'estinzione: rinviato lo show di Pintus

    • solo domani
    • 3 aprile 2020
    • Teatro dellle Muse
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento