Terroirmarche Festival, 3 giorni di vignaioli bio ad Ancona

Grande successo di pubblico per Terroirmarche Festival, manifestazione giunta alla sua quinta edizione che per la prima volta e dopo le esperienze di Ascoli Piceno e di Macerata si è tenuta ad Ancona, all'interno della Mole Vanvitelliana

Tre giorni ricchi di appuntamenti: le degustazioni su prenotazione tenute da alcune delle più importanti e originali personalità del vino italiano, tutte sold-out; gli incontri di carattere culturale tra cui quello con il poeta e "paesologo" Franco Arminio che ha riempito l'auditorium della Mole con un pubblico giovane ed entusiasta; i tradizionali banchi di assaggio con tutti i produttori associati, più un certo numero di ospiti, che hanno visto la presenza di diverse centinaia di persone alternarsi tra le giornate di domenica e di lunedì.

Terroirmarche Festival ancora una volta si dimostra appuntamento privilegiato per avvicinarsi e scoprire le produzioni vitivinicole biologiche e biodinamiche regionali, cantine che complessivamente producono quasi 1 milione di bottiglie a partire da tutti i più importanti territori del vino marchigiani. Un'occasione unica per riflettere sul valore di un'agricoltura capace di guardare prima di tutto alla tutela dell'ambiente, oggi più che mai a rischio fra un approccio di tipo intensivo, quantitativo, e le criticità causate dal cambiamento climatico in corso. L'Associazione Terroirmarche si augura di tornare con il Festival nel 2020, sempre alla Mole di Ancona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento