Steve McCurry Icons alla Mole: oltre 100 scatti del fotoreporter tra guerra e poesia

Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico che nelle sue fotografie riconosce un modo di guardare il nostro tempo. Alcune mostre di grande successo hanno messo in evidenza vari aspetti della sua attività, ormai quasi quarantennale. Steve McCurry Icons raccoglie in circa 130 scatti l’insieme e forse il meglio della sua vasta produzione, per proporre ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini. A partire dai suoi viaggi in India e poi in Afghanistan, da dove veniva Sharbat Gula, la ragazza che ha fotografato nel campo profughi di Peshawar in Pakistan e che è diventata una icona assoluta della fotografia mondiale.

Con le sue foto Steve McCurry ci pone a contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità. Con le sue foto ci consente di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti. La mostra inizia infatti con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia. 
In una audioguida disponibile gratuitamente per tutti i visitatori, Steve McCurry racconta in prima persona molte delle foto esposte. Inoltre, in un video proiettato in mostra, racconta la sua lunga carriera e soprattutto il suo modo di intendere la fotografia. Un altro filmato, prodotto da National Geographic è dedicato alla lunga ricerca che ha portato Steve McCurry a ritrovare la “ragazza afghana”, 17 anni dopo il famoso scatto. A tale proposito è recente, del novembre 2016, la notizia che, dopo essere stata arrestata dalla polizia pakistana, Sharbat Gula è finalmente tornata nel suo paese. Steve McCurry / Icons è infine il titolo di una pubblicazione curata da Biba Giacchetti, che costituisce il catalogo della mostra, in vendita all’uscita.  La mostra è promossa dal Comune di Ancona ed è organizzata da Civita Mostre in collaborazione con SudEst57. Si ringrazia il Museo Tattile Statale Omero per aver concesso gli spazi espositivi.

LA DIDATTICA. Durante tutto il periodo dell'esposizione sarà possibile partecipare alle esperienze didattiche, progettate in collaborazione con MUSEDU, già punto di riferimento per i servizi educativi della mostra Il Caravaggio di Roberto Longhi e dei musei civici di Ancona. Sono in programma appuntamenti per appassionati, adolescenti e famiglie con bambini che vogliano vivere la mostra mettendosi nei panni del fotoreporter più avventuroso del mondo! Soprattutto una proposta rivolta alle scuole di ogni ordine e grado che vuole trasmettere a tutti i partecipanti la conoscenza di culture lontane, la forza delle immagini nell'era dei mass media e gli aspetti tecnici così da calare gli studenti nei panni di Steve McCurry. Le iniziative saranno caratterizzate da una forte impronta pratica, con simulazioni e possibilità di analizzare gli strumenti del fotoreporter. Per informazioni e prenotazioni info@museieducativi.it oppure al numero 3381726039; online tutte le proposte http://museieducativi.it/

BIGLIETTI: Visita guidata per gruppi fino a 25 unità € 80,00 - Visita guidata in lingua per gruppi fino a 25 unità € 120,00 - Visite guidate per le scuole. Visita guidata per classi pari o inferiori alle 25 unità: € 7,00 - Visita guidata con laboratorio per classi pari o inferiori alle 25 unità: € 9,00. Le quote di adesione si intendono a studente, è incluso l'importo del biglietto di ingresso, per accompagnatori, docenti e disabili è gratuito. Sono previste riduzioni per l'adesione di due o più classi provenienti dallo stesso istituto.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Visite guidate a Santa Maria della Piazza

    • dal 15 gennaio al 31 dicembre 2017
    • Chiesa di Santa Maria della PIazza
  • Aliquid: la mostra collettiva, da Netwon a Enzo Cucchi

    • Gratis
    • dal 23 settembre al 31 ottobre 2017
    • Galleria Gino Monti Arte Contemporanea
  • Street art: in mostra le opere multiculturali di "Run"

    • dal 14 al 29 ottobre 2017
    • Galleria Puccini

I più visti

  • Visite guidate a Santa Maria della Piazza

    • dal 15 gennaio al 31 dicembre 2017
    • Chiesa di Santa Maria della PIazza
  • Cena e party in discoteca nella esclusiva nave Anek, arriva il "Boat Party 2" al porto

    • 18 ottobre 2017
    • Nave da crociera Anek Lines
  • 250 hertz letture ad alta voce

    • Gratis
    • dal 23 aprile al 23 dicembre 2017
    • CASA DELLE CULTURE DI ANCONA