Palio di San Floriano: al via la 24esima edizione tra nuove taverne e la vecchia "Scampanada"

Al via venerdì 3 maggio la 24esima edizione del Palio di San Floriano a Jesi, il cui tema centrale sarà #InScena, vista l'attenzione posta al mondo del teatro e della recitazione. L'inaugurazione ufficiale avverrà alle ore 17:00 presso la Galleria di Palazzo dei Convegni dove proprio una mostra dedicata ai teatri della Vallesina, a cui seguirà una conferenza sull'acustica degli stessi, sarà il primo dei circa cento appuntamenti organizzati per coprire i dieci giorni di manifestazione. La mostra sarà realizzata grazie al Circolo Fotografico Massimo Ferretti e resterà aperta fino al 12 maggio.

Sempre domani, dal mattino, presso la Biblioteca di Jesi aprirà il percorso espositivo sulla cartografia antica con possibilità di visite guidate a pagamento (il numero per prenotare è: 0731/538346) il martedì mattina (ore 10 e 11) e il sabato pomeriggio (ore 18 e 19).
La serata di venerdì 3 maggio continua con due grandi novità. La prima taverna aperta anche al Pre-Palio (il periodo che precede le 4 giornate di rievocazione storica), gestita direttamente dall'Ente Palio San Floriano situata vicino a Piazza Baccio Pontelli, e il Food Celtic Power, ovvero 3 serate (fino a domenica 5) in cui i locali del centro offriranno piatti, bevande ed allestimenti di ispirazione medievale celtica, a cura dell'associazione Jentlemen's.

Alla cena di venerdì presso la taverna di San Floriano è collegato anche l'originale concerto di musiche medievali delle The Dorlomin presso il Torrione del Mezzogiorno. Un appuntamento particolarmente affascinante che ha fatto registrare in pochi giorni il tutto esaurito portando gli organizzatori a mettere in scena una replica domenica 5 maggio con le stesse modalità (prenotazioni cena più concerto al 393 9339909 costo 27€). Sabato 4 maggio, giorno di San Floriano, andrà in scena la tradizionale Scampanada de San Fiorà. Ritrovo presso il Duomo alle 16:40 dove avverrà la benedizione delle campanelle alla quale seguirà il corteo, guidato da Tamburini e Sbandieratori junior dell'Ente Palio, accompagnati dall'animazione di San Floriano e il diavolo. La destinazione finale sarà la chiesa di San Nicolò dove ad attendere i bambini troveremo l'Unicef Jesi con le sue pigotte medievali ed un concerto di musica antica ad opera dei ragazzi della Scuola Media Lorenzini, preceduti da una premiazioni agli stessi da parte del Lions Club di Jesi. Dalle 17:00 sarà possibile partecipare alla visita “Chi è di Scena: Storie e Segreti del Teatro Pergolesi” massimo 35 persone a turno, € 3 a persona, biglietto acquistabile presso la biglietteria del Teatro anche in prevendita. Visita riproposta domenica 5 maggio con le stesse modalità. La sera, oltre all'apertura della taverna San Floriano ed al ritorno del Food Celtic Power, l'Hemingway Cafè proporrà il concerto di rock celtico a Piazza delle Monachette con inizio alle 21:30. Ad esibirsi gli Oloferne, band famosa per le sue esibizioni a Montelago. Sempre rimanendo in tema e sempre grazie all'Hemingway Cafè, nel pomeriggio dalle 16:00 sarà realizzato un workshop "Dagli aulos greci alle uillean pipes irlandesi. Viaggio nel mondo degli strumenti e oltre” con Maurizio Serafini (Art Director del Montelago Festival). Prenotazione obbligatoria al 335 362984 (10€).
Domenica 5 maggio si partirà dalla mattina con il concorso di pittura estemporanea di "Giu pe' Sant'Anna" presso la chiesa di San Nicolò. Nel pomeriggio alle 18:00 le premiazioni. Dalle 17:00 invece, sotto l'arco del Museo Diocesano, il piccolo mercatino delle campanelle. Importante appuntamento dedicato alla recitazione, a cura dello Stupor Mundi, presso il Museo Federico II alle 18:30. Andrà infatti in scena la disfida di improvvisazione teatrale tra quartieri, uno scontro a suon di battute e recitazione con il coinvolgimento del pubblico. Biglietto acquistabile presso la biglietteria del Museo. La sera poi tornerà il Food Celtic Power e la taverna di San Floriano con la replica del concerto al Torrione. Un programma, quello di questo Pre-Palio, che ormai non sfigura nemmeno davanti a quello del Palio stesso e al quale vanno aggiunti ulteriori appuntamenti. Saranno infatti 3 i ristoranti che dal 3 al 12 maggio offriranno piatti medievali nel loro menù: Gatto Matto, Le Tre Botteghe e il Ristorantino del Circolo Cittadino. Durante questo periodo inoltre diverse saranno le visite guidate e gli sconti speciali per visitare i musei, tutti disponibili presentando il secondo opuscolo della manifestazione, la cartina pieghevole, in distribuzione in città. In attesa della grande rievocazione storica in partenza da giovedì 9 maggio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Lazzabaretto cinema: la programmazione delle pellicole più amate

    • dal 17 giugno al 23 agosto 2019
    • Lazzabaretto
  • "Onde di note", musica e cultura in piena baia: tutto il programma estivo

    • Gratis
    • dal 28 aprile al 28 agosto 2019
    • Chiesa di Santa Maria di Portonovo
  • Jazz encounters: l'Aia di Moroder ospita dieci performer

    • Gratis
    • dal 6 giugno al 5 settembre 2019
    • AIA Moroder
  • Ancona Jazz 2019: un calendario ricco di novità e grandi talenti

    • dal 1 al 18 luglio 2019
    • Mole vanvitelliana, cantine “Aion” di Moroder
Torna su
AnconaToday è in caricamento