A Fabriano in mostra le opere dei protagonisti della grafica internazionale

  • Dove
    Museo della Carta e della Filigrana
    Indirizzo non disponibile
    Fabriano
  • Quando
    Dal 22/03/2014 al 20/04/2014
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Tornano al Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano alcuni tra i più grandi protagonisti della grafica internazionale. Sabato 22 marzo, infatti, si inaugura nelle gallerie del museo fabrianese, alle ore 17.00, la mostra delle opere dei vincitori del Premio Internazionale di Incisione "Leonardo Sciascia, amateur d'estampes".

Protagoniste le grafiche dei polacchi Stanilsav Kluska e Kacper Bosek e dell’artista francese Jean Batpiste Sécheret, recente vincitore del prestigioso premio Amati, che saranno esposte a Fabriano fino al 20 aprile prossimo. 

"La Città di Fabriano e il Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano - ha affermato l'assessore al Turismo Giovanni Balducci - hanno il grande privilegio di inaugurare la prima tappa della mostra dei vincitori del Premio Sciascia amateur d’estampes che poi sarà ospitata in due luoghi culto dell’incisione italiana ovvero la Fondazione Il Bisonte a Firenze e la Scuola Internazionale della Grafica a Venezia. Di questo siamo particolarmente felici perché l’idea di questa mostra, unitamente a quella di offrire al vincitore una residenza artistica di una settimana al Museo della Carta e della Filigrana, è nata proprio qui a Fabriano, come contributo alla realizzazione della settima edizione del Premio. 

Diamo dunque il benvenuto a Stanislaw Kluska, incisore, pittore, illustratore e poster designer polacco che ha conquistato il 1° premio, a Kacper Bozek, anche lui polacco, e Jean-Baptiste Sècheret, francese, rispettivamente 2° e 3° classificato nei giudizi espressi dalla Giuria del Premio. Forse per loro questo è il primo incontro con la Città di Fabriano, certamente non il primo con la carta fabbricata in questo piccolo centro dell’Italia centrale, tanto cara ai grandi artisti del passato e ancora oggi ritenuta, da molti di essi, tra le migliori.

La stessa carta, uscita dai tini dei mastri cartai fabrianesi a partire dalla seconda metà del XIII secolo, che proprio quest’anno s’appresta a festeggiare i sui primi 750 anni di storia inaugurando, al tempo stesso, il primo anno di Fabriano Città Creativa, prestigioso riconoscimento appena ottenuto dall’ UNESCO proprio per la sua plurisecolare tradizione artigianale. Diamo il benvenuto, dunque ai Vincitori del Premio Leonardo Sciascia al Museo della Carta e della Filigrana che sarà la loro casa esattamente come vuole essere la casa di quanti amano la carta e la usano per dare forma ai propri progetti e alla propria creatività. 

A questo scopo il prossimo mese di luglio, nel corso del congresso mondiale IAPMA, l’associazione internazionale degli artisti che fanno o usano la carta nelle loro opere, la Città di Fabriano inaugurerà il Centro Internazionale di Documentazione del Catalogo d’Arte su Carta, una struttura che si propone di registrare l’interazione tra la Carta e l’Arte, attraverso la raccolta fisica dei cataloghi di artisti che la usano come supporto e mezzo di espressione. I volumi saranno catalogati e conservati in una sezione che è stata appositamente ricavata nella nuova sede della Biblioteca Pubblica “Bruno Molajoli” di Fabriano e resi disponibili per la consultazione sia attraverso la rete internet, sia attraverso l’ originale cartaceo. 

L’obiettivo del centro sarà quello di “registrare” quanto avviene nel mondo dell’arte su carta, su ogni tipo di carta e con ogni tecnica, rendendo accessibile e condiviso con quanti lo vorranno un patrimonio di creatività che altrimenti, nella stragrande maggioranza dei casi, rimarrebbe relegato alla ristretta cerchia artistica dell’autore. Del resto, il grande contributo che la carta occidentale ha offerto alla diffusione della conoscenza, è stato proprio quello di aver reso facilmente accessibile il sapere attraverso lo strumento della condivisione.

Anche il catalogo della mostra dei vincitori della settima edizione del Premio Leonardo Sciascia amateur d’estampes troverà posto nel nuovo centro di documentazione e parlerà, ora e nel tempo, della straordinaria creatività di questi artisti, delle loro sensibilità, delle tracce delle loro anime, in forma d’inchiostro, impresse indelebilmente sulla carta.

Per questa mostra, come del resto per quelle delle tre precedenti edizioni del premio ospitate qui a Fabriano – conclude l’Assessore - vogliamo sentitamente ringraziare l’amico Roberto Stellutiche ci ha messo in contatto con gli Amici di Leonardo Sciascia, e Francesco Izzo, vera anima dell’Associazione, con il quale abbiamo avviato una proficua collaborazione che, auspichiamo, possa crescere sempre di più e contribuire a portare il Premio Leonardo Sciascia amateur d’estampes verso nuovi e sempre più importanti traguardi internazionali.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Ritratti del Prado: mostra con passeggiata nel crocevia della città

    • Gratis
    • dal 3 al 28 febbraio 2020
    • Palazzo Pianetti
  • Sguardi di Novecento, Giacomelli e il suo tempo: una mostra celebra la sua opera

    • dal 20 febbraio al 5 luglio 2020
    • Palazzo del Duca | Palazzetto Baviera

I più visti

  • Il Carnevalò torna in città: il programma dell'edizione con Madame Operà

    • Gratis
    • dal 29 febbraio al 1 marzo 2020
    • centro città
  • Il "Carnival" di Piazza del Papa accende la città

    • Gratis
    • 25 febbraio 2020
    • Piazza del Papa
  • La maschera più originale e bella si decide a Fabriano

    • solo domani
    • Gratis
    • 23 febbraio 2020
    • da piazzale matteotti
  • Senigallia sotto le stelle: il programma delle iniziative

    • Gratis
    • dal 8 al 25 febbraio 2020
    • varie
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento