Per diventare pollici verdi basta una mostra, torna l’Ancona Flower Show

La mostra delle piante rare arriva alla settima edizione, ma non sarà una semplice esposizione

FOTO DI REPERTORIO

Il 30 e il 31 marzo la Mole Vanvitelliana tornerà a fiorire con la settima edizione dell’Ancona Flower Show. La mostra mercato porterà negli spazi del canalone 65 espositori delle più rare varietà botaniche, ma  anche momenti gustativi ed eventi formativi curati da esperti vivaisti. Proprio la formazione, spiega l’organizzatrice Lucia Boccolini, è l’offerta che distingue la kermesse da molte altre mostre di botanica: «Vengono esposte e messe in vendita piante introvabili, è vero, ma la particolarità sta proprio nel voler insegnare la cura delle piante anche a chi non è esperto. Possiamo dire che se si sta per cinque ore nella nostra mostra si diventa praticamente giardinieri». Tra le attività che si potranno imparare ce n’è una tutta particolare: il dialogo con gli insetti. «Parleremo di entomologia e insegneremo ai bambini a conoscere gli insetti e a parlarci- prosegue la Boccolini- ci sarà anche il lancio delle coccinelle la domenica pomeriggio. Il famoso entomologo Gianumberto Accinelli porterà tante scatoline con delle coccinelle che verranno consegnate ai bambini e poi liberate sulle piante. Ci saranno lezioni di entomologia per i più piccoli- conclude l’organizzatrice- ma tutto con un linguaggio giocoso perché i bambini sono il nostro futuro».

Formazione, sì, ma l’Ancona Flower è anche uno show e avrà diverse attrazioni per collezionisti o semplici appassionati: l’Old Spice, il  geranio che sprigiona un profumo di incenso quando viene sfiorato, le orchidee rare Cymbidium e Cattleya o l’”Insolito giardino”, formato da esemplari come l’ Iris Bucharica e il Gladiolus Italicus. Ci sarà anche un pronto soccorso per le piante di casa: l’iniziativa SOS Orchidea permetterà al pubblico di far letteralmente visitare e curare il proprio esemplare da esperti botanici. Si potranno anche degustare estratti di frutta, cioccolato, verdure, ma anche il sushi vegetale dell’artista giapponese Hisako Mori. Il programma si aprirà alle 10 di sabato con una lezione di coltivazione dell’orto. L’ingresso per la kermesse costerà 5 euro (4 euro e 50 centesimi per chi porta un animale domestico) mentre i bambini potranno entrare gratuitamente. La partecipazione alle attività collaterali sarà gratuita, ma richiede l’iscrizione tramite il sito ufficiale della manifestazione www.anconaflowershow.it. Alla presentazione dell’evento a Palazzo Camerata è intervenuto anche l’assessore comunale alla cultura Paolo Marasca, il quale ha annunciato che per l’occasione sarà aperto il percorso della Marciaronda. «Abbiamo sempre cercato di stimolare la creazione di approfondimenti, workshop, incontri e laboratori- ha spiegato Marasca- il rapporto con la natura e con l’ambiente è un po' il tema dell’anno, ma se la natura non la si conosce non ci si può avere un rapporto sano». 

Potrebbe interessarti

  • Bagno dopo pranzo e rischio congestione, facciamo chiarezza con una tabella

  • Caldo, è il giorno di fuoco: i consigli dei farmacisti per superare l'emergenza

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Concorso Polizia Municipale, parte il corso di preparazione con prove simulate

I più letti della settimana

  • Ancona sommersa: allagati negozi e abitazioni, traghetto perde gli ormeggi

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • «Aiuto mi hanno violentata», choc al Passetto: soccorsa ragazza in lacrime

  • Numana post apocalittica, stabilimenti in ginocchio: «40 anni di lavoro buttati»

  • In trappola nel sottopasso allagato, automobilista rischia di annegare

  • Malore fatale in auto, choc davanti al supermercato: Pietro non ce l'ha fatta

Torna su
AnconaToday è in caricamento