Arriva il Primo Piano Festival, banco di prova per la movida: idea Ex Crass

Presentata la tre giorni di eventi che culminerà con il concerto di Mahmood. Il Primo Piano Festival e la Notte Bianca del Piano potrebbero aprire le porte a nuove attività e location per la movida

Mahmood in concerto - foto dal profilo Facebook di Mahmood

Un’esplosione di festa, un modo per ridisegnare l’immagine del Piano ma anche un test per verificare la fattibilità di eventi da proporre in modo continuativo. La seconda edizione del Primo Piano Festival e la Notte Bianca del Piano, nelle intenzioni del Comune, non saranno insomma cattedrali nel deserto. Lo ha detto il Sindaco Valeria Manicinelli durante la presentazione della tre giorni che animerà il quartiere tra il 13 e il 15 settembre, con il clou sabato 14 rappresentato dal concerto in piazza d’Armi di Mahmood. «Sarà l’occasione per lanciare iniziative che vorremmo mantenere – ha detto il sindaco- penso ad esempio al mercatino di corso Carlo Alberto che, se dovesse ricevere conferme positive sull’interessante location, potrebbe essere replicato tutto l’anno magari una volta al mese». L’altro esperimento, per il quale occorrerebbe l’accordo con l’ASUR, riguarda l’uso del parco dell’ex Crass: «L’idea sarebbe quella di usarlo come parco pubblico- ha  aggiunto la Mancinelli- ma anche come luogo per l’organizzazione di concerti o altre attività, vista la conformazione che ha e che lo rende idoneo anche dal punto di vista della sicurezza». 

Video - Mahmood chiama gli anconetani per lanciare il suo concerto

Cibo, Mahmood e dopo-Mahmood

Saltato lo scorso anno, causa elezioni, il Festival torna con la sua seconda edizione e con un programma ricco di offerte. Molto ruoterà intorno al cibo: «Il tratto distintivo del quartiere è il mercato, che sarà protagonista anche della riqualificazione futura – ha detto il sindaco- dentro il mercato la caratteristica essenziale è il cibo e vogliamo mantenere questo filo rosso di eccellenza che lega il quartiere». A rubare l’occhio nel cartellone è il concerto di Mahmood, sabato 14 all’ex campo di calcio di piazza d’Armi. Il vincitore di Sanremo 2019 si esibirà alle 23,30 e la sua performance durerà circa un’ora e mezza, dopodiché ci sarà il dj set “Aftermahmood”. «Se avesse cantato alle 21 avrebbe tolto gente alle altre parti del quartiere» ha detto la funzionaria responsabile dell’organizzazione Roberta Alessandrini. Sì, perché gli eventi dal 13 al 15 coinvolgeranno praticamente tutto il Piano e, gioco forza, imporranno modifiche alla viabilità. In Corso Carlo Alberto per tutti e tre i giorni ci sarà il mercatino targato Blu Nautilus (dalle 17 alle 23) con esposizione e vendita di articoli artigianali e hobbistica. Davanti ai Salesiani e ai giardinetti saranno allestite isole musicali. Nella piazzetta del Mercato sarà possibile degustare il Gourmet Street Food: moscioli, pesce fritto, cucina anconetana e del mondo. I commercianti metteranno a disposizione tutto ciò che producono, dalle salsicce ai prodotti ittici ma ci sarà spazio anche per il sushi, le ostriche e i moscioli per un incontro di sapori internazionali. Presente anche il Raval Family Village con street food e altre proposte gastronomiche. I bancali in legno per far sedere i commensali saranno realizzati da ragazzi rifugiati politici. Non mancherà lo sport con il torneo “Educalci”, ideato dall’impresa sociale “Polo 9” e dall’associazione “Arkopolis”, che verrà inaugurato sabato alle 16 in piazzale Loreto. Gli adolescenti si sfideranno in 6 partite da 40 minuti: «Un evento che aiuta a educare, a formare la base della convivenza e le relazioni» ha detto l’assessore alle politiche educative Emma Capogrossi. Tornerà anche l’extraterrestre: un attore vestito da alieno girerà le vie del Piano per esplorarlo. Tra le attrazioni che spiccano c’è anche il bus d’epoca messo a disposizione da Conerobus e che il “Collettivo Delirio Creativo” userà come palcoscenico in piazza Ugo Bassi per ripercorrere, con aneddoti e curiosità, la storica linea ¼. In piazzale Loreto sarà allestito un cinema all’aperto (solo sabato lo schermo verrà spostato in via Mamiani) dove saranno proiettati film che trattano di diversità in modo scherzoso, tra cui “Come un gatto in tangenziale”. 

EVENTI - TUTTO IL PROGRAMMA DEL PRIMO PIANO FESTIVAL 

Un nuovo volto al Piano 

Alla presentazione del cartellone erano presenti anche i commercianti del Piano. Francesco Javarone, Presidente dell'Associazione esercenti Piano e Piano San Lazzaro, ha ricordato che nel Festival, quest’anno, è inglobata la “Notte bianca del Piano”: «L’obiettivo, oltre a creare svago, è quello di portare agli occhi di tutti una zona, spesso vista come pericolosa, che in realtà è sicura e senza barriere. I problemi ci sono- ammette Javarone- un festival non è risolutivo, ma ne beneficeranno il decoro urbano, il commercio e il turismo». Dello stesso avviso Cristina Guardianelli (associazione operatori economici del Piano di Corso C.alberto e Via Giordano Bruno) ha descritto Festival e notte bianca come «Input che da speranza a chi opera e vive nella zona, speriamo che sia una kermesse non di soli tre giorni ma che si possa ripetere». 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Lite temeraria, condannata la palestra chiusa da 6 mesi: ipotesi class action per i clienti

Torna su
AnconaToday è in caricamento