Falconara fa correre tre generazioni di cittadini con la Nonni & Nipoti

Giuseppe Ottaviani festeggia i suoi 100 anni correndo a Falconara. Con lui anche la campionessa di windsurf Giorgia Speciale e i parolimpici dell'hockey su carrozzina

organizzatori, sponsor e amministrazione alla presentazione della Nonni & Nipoti 2016

Anche il runner centenario Giuseppe Ottaviani correrà per le vie di Falconara. E testimonial migliore, simbolo dello sport che davvero può abbracciare più generazioni, non ci poteva essere per al Nonni & Nipoti, la corsa non competitiva che si terrà, sesta edizione, venerdì 22 luglio a Falconara. Recordman di atletica over, Ottaviani parteciperà al fianco del nipote. Farà lo stesso, con il nonno, Giorgia Speciale, 16enne già campionessa mondiale di windsurf 2013, alla vigilia della partenza per la Polonia dove è attesa per il campionato europeo under 17. Tra gli ospiti anche Stefano Occhialini e i suoi Dolphins, la squadra dorica di hockey in carrozzina. Percorso lungo via Bixio. Due chilometri per il nordic walking, 1,5 per nonni, nipoti e «famiglie al seguito, perché abbiamo voluto ascoltare le richieste che ci erano state fatte nelle precedenti edizioni, così da coinvolgere anche i genitori» spiega Tonino Valeri, presidente del Gruppo Amici per lo Sport che organizza l'evento ideato da Tarcisio Pacetti. Per l'occasione il tratto di Bixio da via Trento a piazza Mazzini sarà chiuso e vietato alla sosta delle auto dalle 15 fino alla fine della manifestazione (mezzanotte circa). 

"Una città in movimento" il sottotitolo della manifestazione perché «parteciperanno tutti: anche mamme in carrozzina e mondo paraolimpico» ha sottolineato Valeri. «Cittadini e famiglie sono i veri protagonisti della serata» nelle parole dell'assessore allo sport Clemente Rossi, «manifestazione che coniuga sport e cultura» per il vicesindaco Stefania Signorini mentre il sindaco Goffredo Brandoni si è soffermato sulla forza dell'associazionismo cittadino. «Per organizzare grandi eventi - ha detto - si pensa siano necessarie risorse finanziarie ingenti e grandi studi di marketing ma il Gruppo Amici per lo Sport ha dimostrato che in realtà bastano risorse umane e una bella idea per mettere in moto un'iniziativa come questa. Oltre a loro però mi sento di ringraziare anche gli sponsor, le tante associazioni e tutte le persone che si sono date da fare per questa bella manifestazione. Nonostante ci sia sempre chi trova il modo di far polemica su qualsiasi cosa, questa città è in grado di unirsi e raggiungere gli obiettivi che si prefissa. Da parte nostra, l'amministrazione è sempre stata ricettiva nei confronti di questo appuntamento in piazza, e posso dire fin da ora che rinnoverà il proprio impegno anche per l'anno prossimo. Nel 2018? Io non ci sarò più. Chi mi succederà dovrà essere bravo a non far scappare questa manifestazione altrove».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento